Press "Enter" to skip to content

Sesta edizione dell’Open Water Challenge Oristano, sulla spiaggia di Torregrande, in programma dal 11 al 13 Settembre 2015

 

Oristano, 12 Set 2015 - Prima giornata di gare ed esibizioni - Prima giornata di gare a Torregrande e clima che non aiuta i partecipanti. Splendida giornata di sole e vento che garantisce bagni di sole e mare ma non agevola gli amanti del waterboard. In uno scenario da favola è cominciata a Torregrande la sesta edizione del Challenge Oristano, manifestazione che raggruppa windsurf, kite e sup, tra le più importanti in Sardegna, organizzata da Eolo Beach Sport e dal Circolo Nautico di Oristano in collaborazione con l'Area Marina protetta Sinis Mal di Ventre e le Marine Oristanesi.

Ieri, spazio alle discipline amatoriali, in attesa di una folata di vento amica (siamo sempre sui 13 nodi, con pochissima onda) che riporti i professionisti in mezzo all'acqua. Nell'attesa ecco i protagonisti del sup e del nuoto, prima delle gare che contano, in programma oggi. Si comincia con la riunione degli organizzatori prevista per le 9 poi, dalle 10, via alle gare. Partenza con alcune prove di slalom. Gli organizzatori, inoltre, sperano di non dover sacrificare la Classica, la maratona amatoriale che ogni anno fa sfilare i concorrenti e gli appassionati dello stand up paddle (ma non solo) davanti alla spiaggia di Torregrande. Qualora le condizioni climatiche non dovessero essere così vantaggiose, è allo studio un cambio di percorso che porterebbe i partecipanti a gareggiare a ridosso dell'arenile.

Nella prova di windsurf slalom, sono più di trenta gli iscritti (molti di loro arrivati dal continente) che si daranno battaglia nelle acque che circondano la borgata, tutti di grande livello.

L'OWC si disputerà sino a domenica. Saranno tre giorni di fine estate all'insegna dell'agonismo per un evento che sarà contraddistinto anche da musica, animazione e divertimento.

Oggi spazio alla festa comunitaria con l'aperitivo, la fregola e la grigliata in spiaggia.

Centro operativo nel tratto di mare davanti a Capo San Marco sarà la scuola di windsurf Eolo, con il Surf Village, all'interno del quale verrà allestito uno spazio, “Welcome Sardinia”, dove lo sport sposerà la tradizione e la cultura sarda. Un'area da destinare alle esposizioni di artigianato, enogastronomia e l'ospitalità in generale.  Sono presenti Giampiero Cadoni, di Palmas Arborea, artigiano e coltellinaio della tradizione sarda, e Monica Tronci, giovane di Terralba che lavora con la plastilina e realizza libri in dialetto.

Per quanto riguarda il Windsurf, occhi puntati sulla tappa nazionale dell'Italian Slalom Tour, e sulla prova finale del Campionato Sardo, gare sempre più agguerrite con la partecipazione di molti dei più forti specialisti. In acqua l'attenzione sarà rivolta ai soliti volti noti: i ragazzi “terribili” Marco Begalli, Roberto Tavazzi, Giorgio Giorgi, Matteo Spanu, Antonio Egris, Mattia Onali, Giuseppe Pugliese, Riccardo Sieni e tanti altri atleti che, come è sempre accaduto, potranno iscriversi all'ultimo momento. Per quanto riguarda il Campionato zonale Sardo, la prova di funboard slalom arriva dopo quelle di Sa Barra, Cagliari, Alghero, e Carloforte e sarà decisiva anche questa volta per il titolo. Da citare, tra i protagonisti, oltre ai già nominati, anche Manuel Argiolas, Davide Meloni, Alberto Serventi, e Giovanni Camboni.

Tra le prove di contorno, ritorna il Trofeo intitolato al compianto “Marietto Carrus”, inoltre sono in programma anche una veleggiata amatoriale, attività ludiche e di intrattenimento per tutti, con possibilità di iscrizioni giornaliere limitate al singolo evento, sempre sulla base delle condizioni climatiche.

È in agenda anche un raduno di kite che si sfideranno lungo il percorso marino da Torregrande a Tharros (e ritorno) o, in alternativa, in un super slalom davanti alla spiaggia.

Per il sup c'è grandissima attesa per l’ormai classica Tharros-Torregrande, una long distance (se non verrà modificato il percorso) che porterà i partecipanti dalle spettacolari rovine dell’antica città di Tharros alla lunga spiaggia sabbiosa di Torregrande, lungo un percorso scenografico accattivante. Gli amatori potranno iscriversi pur non disponendo di tessere federali, presentando solo l'iscrizione a un'associazione sportiva e l'assicurazione.

Per quanto riguarda il trofeo Carrus e le attività amatoriali (sono esclusi i partecipanti alle prove ufficiali), verrà estratto tra tutti i partecipanti un soggiorno per due persone di una settimana a Tenerife (in collaborazione con TF7 Point&School El Medano, noleggio materiali compreso). Oggi, prima del gran finale agonistico, festa di fine estate con i dj, la musica dal vivo, capoeira e le esibizioni di alcuni artisti di strada.

Non solo sport e divertimento, ma anche sociale: in programma, infatti, è stata confermata oggi l'esibizione della SICS Squadra Italiana Cani Salvataggio, mentre domani ci sarà una dimostrazione con i cani da salvamento dell'UCIS, le Unità cinofile italiane da soccorso. Sarà presente in spiaggia il cane Arturo, l'unico con brevetto nella provincia di Oristano.

Nel village verranno allestite, inoltre, due pareti da arrampicata. Saranno effettuate una serie di esibizioni e prove di climbing con Be-q Block Sala Boulder.

Tra le attività di contorno in programma, da segnalare gare di nuoto in acque libere, match di beach tennis, un'esibizione di jiu jitsu, a cura del Sardos BJJ Academy. Com

 

 

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!