Press "Enter" to skip to content

Dichiarazione del Sen. Silvio Lai (PD), su trasferimento nell’Isola di Luigi Chiatti – Orlando intervenga su questione Rems e pazienti psichiatrici

Roma, 9 Set 2015 - “La Rems di Capoterra è stata istituita per accogliere i pazienti sardi ricoverati negli OPG della penisola ed in particolare in quello di Montelupo Fiorentino. Ogni trasferimento di pazienti che non presentano patologie psichiatriche o di pazienti di altre regioni è contrario agli scopi per i quali la Residenza per le esecuzioni delle misure di sicurezza è stata attivata in Sardegna.” Lo afferma il senatore del PD Silvio Lai che, con i senatori Angioni e Cucca, ha presentato un’interrogazione urgente. “Avevamo accolto con grande soddisfazione la notizia dell’apertura della Rems e avevamo giustamente plaudito allo sforzo dell’Assessore alla Sanità Luigi Arru e della giunta Pigliaru che avevano consegnato una struttura ed un servizio indispensabile.  Siamo tra le prime regioni in Italia che hanno dato concretezza al passaggio dall’Ospedale Psichiatrico Giudiziario alle Residenze per le esecuzioni delle misure di sicurezza. Si poteva finalmente avviare in Sardegna percorsi di recupero su pazienti fino ad oggi ospitati in strutture della penisola.

Le notizie che però arrivano in questi giorni da Capoterra ci preoccupano non poco e sollevano qualche perplessità sulle decisioni assunte dal Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria. Risulta, infatti, che nei giorni scorsi siano stati inviati nella Rems pazienti che non sono affetti da patologie psichiatriche. Dal Ministero della Giustizia sarebbe inoltre stato disposto il blocco del trasferimento dei pazienti presenti nell’Opg di Montelupo Fiorentino, questo perché si sarebbe reso necessario l’inserimento nella Residenza di una serie di casi definiti urgenti e presenti in diverse carceri italiane. Tra questi anche Luigi Chiatti, il cui trasferimento a Capoterra è stato oggetto di numerosi articoli di stampa ed ha sollevato non poche perplessità da parte dei cittadini e delle principali istituzioni del territorio. Nel frattempo – aggiunge il senatore del PD – 13 pazienti sardi attendono ancora il trasferimento da Montelupo. Un fatto incomprensibile se si considera che si tratta di una gravissima lesione dei diritti costituzionali di questi pazienti e che la realizzazione della Rems di Capoterra avrebbe dovuto consentire di porre fine ai disagi dei pazienti e dei loro familiari. Riteniamo sia a questo punto indispensabile riprendere immediatamente il confronto con il Ministero della Giustizia perché sblocchi i trasferimento dall’Opg di Montelupo alla Rems di Capoterra e per questo abbiamo chiesto al ministro Orlando un intervento immediato. Non vogliamo che lo sforzo fatto dalla Sardegna, che è tra le prime in Italia, diventi un elemento di disagio per i cittadini sardi, a partire dai familiari di coloro per i quali è stata voluta e realizzata”. Com

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!