Press "Enter" to skip to content

Musica sulle Bocche International Jazz Festival XV Edizione. 26-30 agosto 2015 a Santa Teresa di Gallura

 

Si aprirà tra qualche giorno a Santa Teresa Gallura il Festival Jazz “Musica sulle Bocche”, quest’anno alla sua quindicesima edizione.  Dal 26 al 30 agosto, per cinque giorni, tra i graniti e le spiagge della cittadina gallurese sulle Bocche di Bonifacio risuoneranno le note di uno dei festival jazz più originali della Sardegna.

Fin dai suoi inizi, nel 2001, “Musica sulle Bocche”, diretto da Enzo Favata, si è caratterizzato per lo stretto legame tra musica e paesaggio, che negli anni è andato rafforzandosi, dando luogo ad eventi indimenticabili, come i famosi concerti all’alba sulla spiaggia della Rena Bianca.

Come sempre, la programmazione musicale è ricca e diversificata, con nomi di rilievo internazionale come l’etiope Mulatu Astatke, il sassofonista Stefano Di Battista, il clarinettista francese Louis Sclavis, il danzatore Melaku Belay, il percussionista-sciamano Alfio Antico e tanti altri artisti ed eventi speciali.

Sono tante le novità introdotte per questa edizione - Soprattutto l’aspetto “educational” è ancora più ricco rispetto alle edizioni precedenti: le masterclass con docenti di grande prestigio come Enrico Zanisi per il pianoforte jazz, UT Gandhi per la batteria e Danilo Gallo per contrabbasso e basso elettrico;  gli ascolti guidati con il giornalista e musicista Valerio Corzani, una delle voci più note al pubblico di Rai Radiotre; il laboratorio “Tutto è suono” alla scoperta del paesaggio sonoro, rivolto a grandi e bambini, sotto la guida le musicista e sperimentatore Alessandro Olla.

Altra novità di quest'anno è il "Mercato MSB” situato nella via Santa Lucia, vicino al palco centrale, dedicato cibi e vini di qualità, diritti umani e sostenibilità. Partecipa, tra gli altri, anche l’Ente Foreste della Sardegna con un proprio stand e le sue iniziative di educazione ambientale.

L’anteprima a Cala Grande / Valle della Luna 26 agosto - L’anteprima si terrà in una location ancora non raggiunta da questo festival, che ama disseminare gli eventi nel paesaggio naturale. Per i suoi quindici anni, Musica sulle Bocche raggiunge Cala Grande, situata nel promontorio di Capo Testa, meglio nota come Valle della Luna. In questo sito naturale, famoso in tutto il mondo per la sua selvaggia bellezza, si terrà un concerto al tramonto il 26 agosto, preludio all’apertura vera e propria della rassegna il giorno successivo dove si assisterà ad una fitta serie di appuntamenti.

Il concerto del 26 agosto, previsto per le ore 19.00, sarà preceduto da una camminata (partenza ore 17.00) lungo il sentiero che conduce al sito con l’accompagnamento delle guide della Cooltour di Santa Teresa. Ad attendere gli spettatori al termine del percorso ci sarà la musica del trio Caracas Café, composto da Enzo Favata ai sassofoni, Marcello Peghin alle chitarre e UT Gandhi alla batteria, ensemble molto affiatato e di lunga esperienza, che attinge a diversi generi, dalle milonghe sudamericane a melodie e ritmi mediterranei. Insieme al trio, farà il suo esordio al Festival il danzatore etiope Melaku Belay, artista di grande notorietà nella sua terra e in Europa dove si esibisce spesso. Belay sarà ospite fisso della rassegna e lo si potrà seguire in altre performance improvvisate durante le giornate successive.

Per l’occasione il punto di inizio del sentiero che porta a Cala Grande potrà essere raggiunto anche da navette che partono dalla stazione degli autobus dalle ore 17.00. Il biglietto per il concerto di 5,00€ comprende trasporto e visita guidata, e potrà essere acquistato direttamente sulla navetta o all’inizio del sentiero dalla strada di Capo Testa.

Il programma delle giornate dal 27 al 30 agosto

Giovedì 27 agosto - Il 27 agosto si inaugureranno le masterclass: piano jazz con Enrico Zanisi, contrabbasso e musica d'insieme con Danilo Gallo, batteria con UT Gandhi. Saranno presentati anche i laboratori che accompagneranno le quattro giornate: alle 17.00 "Tutto è suono", con il musicista Alessandro Olla, laboratorio rivolto ad adulti e bambini che intende sviluppare le capacità di ascolto dei suoni in modo creativo e a contatto con l'ambiente naturale. Alle 18.00 "Ascolti guidati" con Valerio Corzani, musicista e noto conduttore radiofonico su Rai Radiotre.

Il programma dei concerti partirà nel pomeriggio del 27 agosto alle 19.00 con l'arrivo della brass band livornese BadaBimBumBand, che continua la tradizione per Musica sulle Bocche degli spettacoli itineranti lungo le strade del centro, nelle spiagge e in altri luoghi storici di Santa Teresa. Il gruppo composto da 12 elementi sarà presente tutti i giorni della rassegna con performance al mattino e al pomeriggio con tre spettacoli diversi per arrangiamenti, coreografie e costumi: Opus Band, Bandita e Wanna Gonna Show.

Alle 20.30 nella piazza Santa Lucia, con l’apertura del “Mercato MSB” si terrà il brindisi inaugurale e il saluto dei partner istituzionali che sostengono il Festival.

Alle 21.00, nella caratteristica piazza del quartiere di Santa Lucia, illuminata dai giochi visivi e gli effetti speciali dei "Qoelet Pro", che rinnovano la loro presenza al festival per il quarto anno, ha inizio la musica con il quartetto tutto sardo "Four and More" con Massimo Carboni (sassofono tenore), Alessandro Di Liberto (pianoforte), Nicola Muresu (contrabbasso), Paolo Sechi (batteria). Tutti musicisti di grande esperienza e personalità ben definite con percorsi differenti, per la prima volta insieme in un lavoro comune.

Si prosegue alle 22.00 con Stefano Di Battista, uno dei grandi nomi del jazz italiano con una carriera internazionale a fianco di maestri come Michel Petrucciani e Elvin Jones. Al sassofono alto e soprano, il band leader sarà accompagnato da Roberto Pistolesi alla batteria, Daniele Sorrentino al basso, Andrea Rea al pianoforte

Il biglietto unico per i due concerti delle 21.00 e 22.00 è di € 15,00.

Venerdi 28 agosto i concerti - I concerti del 28 agosto inizieranno al mattino, alle 12.00 con l'ingresso della BadaBimBumBand nella spiaggia della Rena Bianca, per proseguire nel pomeriggio lungo le vie del centro.

Alle 19.00 uno degli appuntamenti tradizionali del festival: la grande musica popolare della Sardegna sarà rappresentata quest'anno dal "canto in re" con Daniele Giallara (voce) e Bruno Maludrottu (chitarra), presso lo spazio antistante la chiesa campestre di Nostra Signora di Buoncammino (ingresso libero).

La serata proseguirà quindi sul palco centrale alle ore 21.00 con il quartetto guidato dal sassofonista mozambicano, Ivan Mazuze, che ha già ottenuto numerosi riconoscimenti nel suo paese, come in Norvegia dove ora risiede. Insieme a Mazuze ci saranno Enrico Zanisi al piano, Ellen Brekken al contrabbasso e Raciel Torres alla batteria.

Alle 22.00 salirà sul palco il celebre clarinettista francese Louis Sclavis, con lo spettacolo "Silk and Salt Melodies". Louis Sclavis è uno dei grandi innovatori del jazz mondiale. Clarinettista, compositore, improvvisatore, ha alle spalle una carriera ultratrentennale che lo ha portato ai massimi vertici in Europa, ispirato sempre da una continua ricerca e innovazione. A Santa Teresa presenta il progetto “Silk and Salt Melodies” (disco per la ECM) con Gilles Coronado alla chitarra e Benjamin Moussay al piano, che avevano già contribuito al suo precedente album “Sources” del 2011, a cui ora si aggiunge il percussionista classico iraniano Kevyan Chemirani, maestro dello zarb, che porta una nuova dimensione in questo originale universo sonoro.

Biglietto unico per i due concerti € 15,00.

Sabato 29 agosto i concerti - Il 29 agosto si ripete il programma dei concerti itineranti per la BadaBimBumBand come già il giorno precedente.

Alle 19.00 sotto gli olivi secolari del santuario campestre di Buoncammino si terrà uno degli eventi speciali del festival: con Mamadou e i Gouney d'Africa andrà in scena lo spettacolo dedicato ai migranti, creato e interpretato da giovani africani residenti in Sardegna. Il senegalese Mamadou Mbengas, nello stile dei griot, i grandi narratori del suo paese, racconta la storia di dolore e di speranza di coloro che sono costretti a partire, delle grandi migrazioni di ieri e di oggi, accompagnato da sei percussionisti. (ingresso libero).

La serata del 29 agosto prosegue nella piazza Santa Lucia con il trio Ollantaytambo, alle 21.00. Il progetto letterario-musicale ispirato dai racconti di Eduardo Galeano riunisce insieme musicisti dal background differente: Gianfranco Cossu (chitarre) viene dalla canzone d’autore, Nicolas Capettini (contrabbasso) ha all’attivo collaborazioni nell’ambito della musica classica e del teatro, mentre Paolo Carta Mantiglia (clarinetti e sax) ha un’impronta più marcatamente jazz.

Alle 22.00 sarà presentata la produzione originale, realizzata in collaborazione con l'Ambasciata italiana in Etiopia, "Mesa - the Table of Music" che vede l'incontro tra Enzo Favata, ai sassofoni e elettronica, e il vibrafonista etiope Mulatu Astatke, nome di spicco internazionale per la sua lunga carriera nella quale ha incontrato musicisti come Duke Ellington, Miles Davis, John Coltrane. Ha dato vita ad un genere particolare, l’"Ethio Jazz" dove si incontrano la tradizione etiope, gli strumenti del jazz, i ritmi africani e l'improvvisazione. Lo spettacolo, già presentato ad Addis Abeba il 2 giugno, sarà rinnovato a Santa Teresa Gallura con una formazione che comprende in tutto sette musicisti dalle provenienze e stili diversi: Daniel Kean al violoncello, James Arben al sassofono tenore e clarinetto basso, Alfonso Santimone al piano e live electronics, Gabriele Evangelista al basso e UT Gandhi alla batteria.Biglietto unico per i due concerti € 15,00.

Domenica 30 agosto i concerti - L'ultima giornata, 30 agosto, inizia all'alba con il concerto sulla spiaggia della Rena Bianca, diventato negli anni uno tra i più celebri eventi nei festival jazz europei. Quest'anno la scena dell'alba è affidata alle magiche percussioni di Alfio Antico, siciliano, musicista-pastore, autentico sciamano del tamburo a cornice.

Alle 12.00 il saluto finale della BadaBimBumBand, che chiude le sue performance sulla spiaggia della Rena Bianca. Nel corso della giornata chiusura delle masterclass e degli "Ascolti guidati" con Valerio Corzani, mentre il laboratorio "Tutto è Suono" presenterà i suoi risultati attraverso la creazione di una "colonna sonora del festival".

Alle 19.00 un altro degli eventi speciali del Festival che è anche la sua chiusura simbolica: per il concerto al tramonto presso il Faro di Capo Testa, "Sonata per luna crescente - Jazz for two keyboards" con Giuliana Soscia alla fisarmonica e Pino Jodice al piano. Virtuosi impeccabili nei rispettivi strumenti, sono anche compositori e interpreti capaci di esprimere poesia ed energia con uguale intensità. (Biglietto di ingresso 5,00€ comprensivo di trasporto in navetta dal centro abitato).

A partire dalle 21.00 sul palco della piazza di Santa Lucia (ingresso libero) andrà in scena la festa finale con jam session di tutti gli artisti presenti e con la partecipazione dei giovani talenti locali. E’ nella migliore tradizione del jazz concludere il festival con una “jam”, dove l’improvvisazione lascia sprigionare la creatività individuale. E per premiare la creatività dei più giovani, si lascia spazio anche ai giovani talenti di Santa Teresa Gallura, che al pari dei loro coetanei in tutta Italia coltivano la passione della musica con tenacia, nonostante le carenze di strutture e del sistema educativo nazionale.

Le mostre - Per tutte le giornate sarà possibile visitare due mostre allestite presso la Torre di Longonsardo: la mostra dell’artista sardo Toni Demuro, autore dell’immagine ufficiale di questa edizione, e  la mostra fotografica che ripercorre la storia dei quindici anni del Festival attraverso gli scatti di diversi autori.

Biglietti di ingresso spettacoli serali: € 15,00 ingresso unico per due spettacoli. Ridotti 12,00 studenti e over 65. Abbonamento: 40,00€ comprensivo di tutti i concerti dal 26 al 30 agosto.

Per informazioni www.musicasullebocche.it / info@musicasullebocche.it / infoline: 344 0699882

Sul sito ufficiale, www.musicasullebocche.it tutte le informazioni e le offerte di soggiorno "Mare e Jazz" .

Il Festival è organizzato dall'Associazione Concertistica Jana Project che quest'anno opera come "Green Team", sia come metodo di lavoro interno, sia per promuovere all'esterno una serie di iniziative sui temi dell'ecologia e della sostenibilità.

Musica sulle Bocche è realizzato con il sostegno del Comune di Santa Teresa Gallura, Assessorato alla Pubblica Istruzione, Spettacolo e Beni Culturali e Assessorato al Turismo della Regione Autonoma della Sardegna, Fondazione Banco di Sardegna e con la sponsorizzazione degli operatori turistici di Santa Teresa Gallura.

Musica sulle Bocche è entrato a far parte dell'Europe Jazz Network, la più grande rete europea dei festival jazz.

È stato inoltre riconosciuto dall'Assessorato Regionale al Turismo tra i 5 Festival Jazz storici della Sardegna insieme a Sant'Anna Arresi, Cala Gonone, Time in Jazz e Jazz in Sardegna. Com

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!