Press "Enter" to skip to content

Ambiente, insediato tavolo per nuova legge ente foreste

È iniziato ieri, con l'insediamento di un tavolo tecnico interassessoriale, lo studio di un disegno di legge organico per la riorganizzazione dell’Ente Foreste della Sardegna e per il riordino complessivo della materia forestale. L’Assessore dell’Ambiente Donatella Spano ha aperto i lavori coordinati dalla direzione generale dell’assessorato. Partecipano al gruppo di lavoro, l’Ente Foreste, il Corpo Forestale, la Protezione Civile, l'Agenzia regionale del Distretto Idrografico, gli assessorati del Personale, della Programmazione e dei Lavori Pubblici, dell’Agricoltura.

“La riforma complessiva dell’Ente Foreste da realizzare in tempi rapidi  prevede la definizione di nuovi compiti e funzioni e il miglioramento della governance in termini di capacità di programmazione, coordinamento e controllo che aumentino l'efficienza e l'economicità dell’Ente” dichiara l’assessore Spano auspicando un maggior coordinamento e una definizione di ruoli nei rapporti tra enti e altre istituzioni che operano a vario titolo sul territorio forestale. “Il fine è quello di dotare la Sardegna, al pari delle altre regioni, di una legge organica in materia forestale - continua l'esponente della Giunta Pigliaru - tale strumento normativo dovrà consentire una maggiore tutela e valorizzazione, anche economica e sociale, del patrimonio naturale, per intervenire con processi incentrati sulla qualità e per consentirne una migliore fruizione”.

Da un punto di vista metodologico, sulla base degli  indirizzi dettati dalla Giunta regionale e dal Consiglio contenuti nella norma in fase di emanazione, si procederà anche attraverso il confronto con altri  modelli regionali, interpretati alla luce delle caratteristiche peculiari del territorio sardo alla Elaborazione di una proposta di legge sulla quale si aprirà un confronto con gli enti locali e con le organizzazioni sindacali.