Press "Enter" to skip to content

Napoli, scontri durante il corteo contro la Bce; la polizia usa idranti e lacrimogeni

Momenti di tensioni a Napoli questa mattina durante il corteo contro la Bce. A poca distanza dalla Reggia di Capodimonte, dove si stava svolgendo il vertice, la polizia in assetto antissommossa ha usato idranti e lacrimogeni contro un gruppo di manifestanti, che a volto coperto si sono posizionati a pochi metri dal blocco, formando una forte di catena umana e ha iniziato il lancio di bottigile e pietre. Il corteo si è diviso in due, la parte pacifica del corteo ha proseguito verso via Miano per poi ricompattarsi. È stato fermato e condotto in Questura un giovane che ha tentato di scavalcare il muro di recensione della Reggia di Capodimonte, poi è stato rilasciato.

Maschere di Pulcinella aprono il corteo contro il vertice Bce e le politiche di austerity. "Più case per tutti ma i banchieri nelle cantine" si legge negli striscioni "Block Bce perchè la spesa dei governi la decidiamo noi". "No Bce, no austerità case e reddito per tutti". Migliaia in piazza, secondo gli organizzatori sono i 4mila tra disoccupati, semplici cittadini e studenti.

"Siamo costretti a studiare in scuole che cadono a pezzi, universitari costretti a lavorare a nero e sottopagati per mantenersi agli studi. Siamo disoccupati, quelli che non hanno un reddito. Siamo lavoratori che stanno perdendo le ultime garanzie. Ecco oggi chi siamo" dicono i manifestanti.
Molti negozi oggi sono chiusi e il corteo al suo passaggio per le strade della città riceve applausi dalle persone affacciate alla finestre e gli antagonisti invitano le persone a scendere in piazza: "È stato fatto terrorismo mediatico - dice al microfono Alfonso De Vita, attivista del corteo - non dovete avere paura di noi, ma di Draghi e di chi è rinchiuso alla Reggia di Capodimonte".

Partito dalla stazione della metropolitana dei Colli Aminei il corteo si è fermato davanti al Tribunale dei Minori dove sono stati tirato petardi e fumogeni. Un gruppo di manifestanti si è staccato e ha lanciato bottiglie e fumogeni sulle vetrine di un'agenzia del Banco di Napoli di via Colli Aminei.

Oggi al vertice il presidente della Bce Mario Draghi lancerà il piano d'acquisto dei titoli Abs. "Fare le riforme", è tornato a chiedere ieri il governatore dell'Eurotower.

Nella cena di gala che ha preceduto il direttorio il presidente della Bce Mario Draghi si è richiamato alla mitologia greca, paragonando le difficoltà attuali alle "fatiche" di Ercole. "Come quando lottava contro l'idra a più teste, anche a noi sembra che quando superiamo una sfida, come la crisi sui debiti pubblici, ne saltano fuori due nuove, come la bassa inflazione e la ripresa a rilento".

E ieri in un incontro informale il Presidente Napolitano ha assicurato che "l'Italia ce la farà", supererà le sue debolezze. L'impegno del nostro paese ha assicurato il Capo dello Stato è abbassare il debito pubblico e "spostare l'accento delle politiche europee verso programmi coordinati di investimento per l'innovazione e la creazione di lavoro".

Napoli, iniziato il vertice Bce tra le proteste e i cortei: "No austerità, reddito per tutti"

A Napoli è iniziato il vertice Bce e la città è blindata. Cortei e proteste hanno accolto l'inizio del summit, i manifestanti del movimento Block Bce stanno marciando verso la Reggia di Capodimonte dove si sta svolgendo l'incontro della Banca Centrale Europea.

"Più case per tutti ma i banchieri nelle cantine" si legge negli striscioni "Block Bce perchè la spesa dei governi la decidiamo noi". "No Bce, no austerità case e reddito per tutti".Migliaia in piazza contro la crisi e il vertice europeo: disoccupati, semplici cittadini e studenti. "Siamo costretti a studiare in scuole che cadono a pezzi, universitari costretti a lavorare a nero e sottopagati per mantenersi agli studi. Siamo disoccupati, quelli che non hanno un reddito. Siamo lavoratori che stanno perdendo le ultime garanzie. Ecco oggi chi siamo" dicono i manifestanti.

Molti negozi oggi sono chiusi a Napoli e il corteo al suo passaggio per le strade della città riceve applausi da alcune persone affacciate alla finestra.
Oggi al vertice il presidente della Bce Mario Draghi lancerà il piano d'acquisto dei titoli Abs. "Fare le riforme", è tornato a chiedere ieri il governatore dell'Eurotower. E ieri in un incontro informale il Presidente Napolitano ha assicurato che "l'Italia ce la farà", supererà le sue debolezze.