Press "Enter" to skip to content

Scuola: qualità dei percorsi didattici, lotta alla dispersione, tempo pieno e trasporti. Dall’assessore Firino le proposte per le Linee guida del Piano di dimensionamento 2015

Anticipa i tempi, l'assessore regionale Claudia Firino sul tema della scuola. Questa mattina, alla presenza del vice direttore generale dell'Ufficio scolastico regionale Francesco Feliziani, dei rappresentanti delle Province e dell'Anci e dell'assessore dei Trasporti Massimo Deiana, l'Assessore Firino ha illustrato i grandi temi intorno ai quali la Regione sta lavorando per la stesura delle Linee guida del nuovo Piano di dimensionamento 2015.

Da questo primo incontro ufficiale sono emerse come priorità la lotta alla dispersione scolastica, che si concreterà in precise azioni di contrasto, e la questione dell'inclusione e del rafforzamento delle competenze degli studenti. “Accanto all'importante intervento in atto sull'edilizia scolastica, prevediamo decise forme di coordinamento, per agevolarne la cooperazione fra gli Enti Locali, a partire dalle esigenze concrete delle scuole e per assicurare le pari opportunità a tutti gli studenti, affinché il diritto allo studio sia concreto per tutti, indipendentemente dalle condizioni di partenza” afferma l'assessore regionale Firino che annuncia, come prossima tappa, l'incontro con i sindacati, e fissa già per il prossimo 24 settembre la presentazione, ad Oristano, della prima bozza delle Linee Guida del Piano.

La qualità dei percorsi didattici, la promozione del tempo pieno, la riduzione significativa delle pluriclassi (sono ancora 177, di cui 9 presso gli ospedali dell'Isola) e la gestione ottimale dei servizi per gli alunni disabili, assieme a una più equa distribuzione della rete scolastica sul territorio, sono i punti al centro del percorso che in tempi brevissimi troverà riscontro in un documento aperto alle più ampie consultazioni.
“Nella consapevolezza delle necessità a cui dobbiamo far fronte, si è trattato di un incontro molto positivo e propositivo” ha proseguito Firino.

“Abbiamo condiviso l'esigenza di portare avanti in tempi celeri i lavori intorno alla legge regionale sull'istruzione che ci permetterà di avere più autonomia sul dimensionamento, e l'opportunità di compensare eventuali riduzioni dei punti di erogazione con l'offerta di nuovi servizi, senza sottrarre dunque risorse ai territori”.

Significativa e molto apprezzata l'apertura dell'assessore dei trasporti Massimo Deiana: “Partecipiamo con decisione al tavolo indetto dall'Assessore della Pubblica Istruzione – ha dichiarato Deiana – perché sulle problematiche della scuola e della dispersione scolastica siamo convinti che sia indispensabile attivare gli eventuali adeguamenti del servizio di trasporto pubblico locale. Da questo assessorato, dunque, massima disponibilità”.