Press "Enter" to skip to content

Conclusa con quattro arresti vasta ed importante operazione antidroga degli investigatori della Squadra Mobile di Cagliari.

Gli agenti della Squadra Mobile di Cagliari, guidati dal dirigente Leo Testa, hanno portato a termine una brillante e massiccia operazione antidroga.

L'operazione è scattata nel capoluogo e nell'hinterland all'alba di ieri quando gli agenti della polizia della questura hanno notificato quattro ordinanze di custodia cautelare.

Il blitz è scattato al termine delle indagini degli investigatori della Mobile. L'attuale azione di Polizia è legata al recente arresto di Ivan Fornero, di 32 anni, a Selargius con il sequestro in una villetta di 4,4 chili di hascisc appena arrivati dalla Spagna. Anche l'arresto di Andrea Deidda, l'anno scorso, fermato con 70 chili di hascisc provenienti dalla Spagna, rientra in queste indagini portate poi a conclusione con gli arresti, da trenta agenti e unità cinofile impegnati nelle perquisizioni e nelle notifiche delle ordinanze anche ad alcune persone già rinchiuse in carcere a Buoncammino.

Quindi sono stati dichiarati in arresto Simone Deidda, 35 anni, di Quartu Sant'Elena (Ca) e Daniel Norberti, 33enne di Cagliari. Invece, notificati in carcere i provvedimenti a Demetrio Cois, di 46, di Quartucciu e Ivan Fornari, di 32 anni, di Selargius, arrestato lo scorso 4 aprile proprio dagli agenti della Squadra Mobile. Le ordinanze sono state richieste dalla Dda di Cagliari.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, Deidda e Cois sarebbero i promotori e organizzatori di una associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti. Norberti e Fornari, invece, nel novembre 2013 avrebbero importato una partita di hascisc dopo che i primi due avevano pianificato la spedizione. Un carico da 65 chilogrammi che la Squadra Mobile riuscì a intercettare arrestando Deidda che per fuggire tentò di travolgere un poliziotto. Ma il carico intercettato non sarebbe l'unico arrivato a Cagliari. Dalle indagini, avviate a febbraio dello scorso anno con il sequestro a Madrid di oltre 40 kg di hascisc destinati all'Isola, sarebbero emerse altre quattro spedizioni di droga.