Press "Enter" to skip to content

Ventenne algherese in manette per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

I Carabinieri della Compagnia di Alghero, ieri pomeriggio, hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio Gianmichele Pensè, 20enne operaio algherese.

I militari lo hanno sorpreso all’esterno di un cantiere navale dove si aggirava con fare sospetto e, quindi, è stato fermato e sottoposto a perquisizione personale e trovato in possesso di piccola quantità di marijuana ma nella prosecuzione della perquisizione nella sua abitazione è stato rinvenuto più di mezzo Kg di droga suddivisa in piccole confezioni.

Lo stupefacente era confezionato con le bustine utilizzate per gli escrementi dei cani ed era nascosta in più punti della casa, compreso il sottofondo del forno e il vano interno del contatore.