Press "Enter" to skip to content

La convivente di uomo di Castiadas lo denuncia per minacce e maltrattamenti ma poi ci ripensa e ritira la denuncia dicendo di essersi inventata tutto per gelosia.

Quest’oggi, i carabinieri della stazione di Castiadas hanno segnalato quale indagata in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Cagliari Z.M.43enne residente a Castiadas per il reato di calunnia.

La donna, agli inizi del corrente anno, aveva denunciato, agli stessi carabinieri, di avere subito minacce e maltrattamenti dall’allora convivente C.L.51enne dello stesso paese. All’uomo, che  era stato denunciato alla Procura della Repubblica, gli erano state, cautelativamente, sequestrate le armi e proposta la revoca del porto d’armi uso caccia di cui è titolare

 La coppia ha anche una figlia minore che ha deciso di rimanere nella casa di famiglia mentre la donna, volontariamente, si era allontanata. Quindi dell’accaduto è stato informato anche il Tribunale per  i minori ed i servizi sociali. In seguito, alla metà di questo mese, la donna si era presentata nella caserma dei carabinieri del paese ove e ora residente e rimetteva la querela, che  è stata accettata dall’ex convivente.

Qualche giorno dopo, la stessa donna, si era nuovamente ripresentata in caserma e dichiarava di essersi inventata tutto e di averlo fatto  per gelosia nei confronti dell’uomo. I cc raccolte le dichiarazioni, hanno perciò informato le competenti A.G. per le valutazioni del caso.

Le autorità’ amministrative competenti dovranno altresì valutare la posizione dell’uomo in merito alla titolarità del porto d’armi ed al possesso delle armi che gli erano state, cautelativamente,  sequestrate.