Press "Enter" to skip to content

Agricoltura, innovazione tecnologica. Cherchi, aumentare la competitività in un mercato dinamico

Oltre tre milioni di euro le risorse stanziate per il secondo bando della misura 124 del PSR 2007/2013 "Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie nei settori agricolo, alimentare, forestale", incrementabili dalle economie che si dovessero rendere disponibili dal primo bando del 2012, saranno a disposizione delle aziende agricole o forestali e delle Piccole e Medie imprese (PMI) di produzione, commercializzazione o trasformazione di prodotti agricoli e forestali, che intendano puntare su progetti di innovazione tecnologica.

Gli obbiettivi - Con la misura 124 del Programma di sviluppo rurale 2007-2013 la Regione intende incentivare la cooperazione tra imprese del settore agricolo, alimentare e forestale per la realizzazione di progetti ad alto livello di innovazione. La spinta verso la modernizzazione mira ad incrementare l’indice sintetico dell’attività innovativa che in Sardegna, come nel resto d’Italia, è inferiore alla media UE nonostante lo sviluppo di un sistema di infrastrutture avanzate e servizi per l’innovazione e lo sviluppo della ricerca, con aree di specializzazione nelle biotecnologie e in particolare nei settori delle produzioni agro-industriali, dell’ambiente e della biodiversità.

L’assessore - ‘La Sardegna – osserva l’assessore dell’agricoltura Oscar Cherchi - deve colmare il ritardo che la separa dall’Europa in termini di innovazione tecnologica per aumentare la propria competitività in un mercato sempre più dinamico. Con la misura 124 andiamo proprio in questa direzione, incoraggiando allo stesso tempo la diversificazione produttiva e la cooperazione tra produttori primari e imprese di trasformazione’.

L'aiuto - Le imprese in possesso dei requisiti necessari per l’accesso all'aiuto dovranno avvalersi necessariamente del supporto tecnico- scientifico di organismi pubblici o privati operanti nel campo della ricerca e sperimentazione pre-competitiva. Attraverso il bando potranno ottenere un importo massimo di spesa di 400 mila euro per progetto di cooperazione. Per quelli in “de minimis” l’importo massimo è invece di 200 mila euro. In entrambi i casi gli importi potranno coprire il 100% della spesa ammissibile per lo sviluppo sperimentale di nuovi prodotti, processi e tecnologie, compresi gli studi di fattibilità tecnica preliminari alle attività di sviluppo sperimentale.

Incontri informativi - Per facilitare la diffusione e l’approfondimento delle informazioni e delle modalità di accesso alla misura, l’Assessorato dell’Agricoltura ha organizzato, in collaborazione con l’Agenzia Argea Sardegna, due giornate informative rivolte alle imprese e agli enti di ricerca interessati, che si svolgeranno la mattina di giovedì 23 gennaio 2014 a Pardu Nou, frazione di Siamaggiore (Or) presso la sala del SUT (Sportello Unico Territoriale) dell’Agenzia Laore, Area del Sinis, Via Santa Maria 6, e il giorno successivo, venerdì 24 gennaio  a Cagliari, nella Sala Anfiteatro della Regione Sardegna, Via Roma 253, dalle 9,30 alle 13,00.

Termini di presentazione - La presentazione delle domande di aiuto potrà cominciare il 28 gennaio per concludersi l’11 marzo 2014.