Press "Enter" to skip to content

Nomade arrestata dalla Polizia per furto aggravato.

Nel corso della mattinata di ieri, personale della Squadra Mobile della Questura di Sassari, assieme ad un equipaggio della Sezione Volanti, ha tratto in arresto per furto aggravato, Hadzovic Cemila, 30enne nomade, con numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.

La Volante, su segnalazione di furto, è intervenuta presso una ditta di produzione parquet sita in Zona “Predda Niedda”, dove poco prima una nomade, con il pretesto di necessitare di un bagno, si era introdotta all’interno degli uffici del laboratorio, sottraendo dei soldi.

La donna, però, è stata subito bloccata dal proprietario accortosi dell’ammanco, e dopo essersi disfatta del denaro, è scappata a bordo di un’autovettura con un complice.

Dopo aver diramato la nota di ricerca del mezzo con a bordo i due nomadi, personale della Squadra Mobile in servizio di pattuglia, ha intercettato l’auto lasciata in sosta davanti ad un centro commerciale con le portiere aperte.

Un breve sopralluogo della zona ha consentito di rintracciare lì vicino, la Hadzovic ed il proprio convivente, che sono stati subito fermati e sottoposti al controllo di polizia.

Dopo essere stata riconosciuta quale autrice del furto dal proprietario dell’attività commerciale, la donna è stata accompagnata in Questura, tratta in arresto e trattenuta presso le camere di sicurezza a disposizione dell’A.G..

Nella mattinata odierna comparirà davanti all’Autorità Giudiziaria per la convalida dell’arresto.