Press "Enter" to skip to content

Attentato Mamoiada – Cappellacci, necessaria risposta popolare ed istituzionale; Rassu e Crisponi in visita dal sindaco

“Quel che è accaduto a Mamoiada è inaccettabile. La democrazia non può fermarsi dinanzi alle azioni vili di quattro balordi, che certamente non rappresentano il comune sentire della nostra società e che da esso sono distanti anni luce”. Lo ha dichiarato il presidente della Regione, Ugo Cappellacci, dopo aver appreso la notizia del nuovo atto intimidatorio nei confronti del sindaco di Mamoiada.

 “Esprimo la mia sincera vicinanza al sindaco Graziano Deiana ed ai suoi familiari, insieme alla consapevolezza che la solidarietà non basta: occorre una reazione collettiva, popolare ed istituzionale, per isolare e spazzare via coloro i quali, violando la quiete del sindaco, hanno offeso un’intera comunità e ciascun sardo. Sono a disposizione del sindaco – ha aggiunto il presidente- per valutare insieme ogni iniziative che riterrà necessaria per opporre il coraggio della democrazia alla codardia di chi lancia le molotov”.

Solidarietà al sindaco di Mamoiada è stata manifesta anche da parte degli assessori Rassu e Crisponi, che tra oggi e domani saranno in paese per esprimere il sostegno e le vicinanza  della Giunta all’intera comunità. Com