Press "Enter" to skip to content

Dichiarazione dei Consiglieri regionali del Partito Democratico Giampaolo Diana, Gian Valerio Sanna, Mario Bruno.

La giunta regionale cerca di giustificare con il numero delle domande pervenute, l’intenzione di prorogare per l’ennesima volta il Piano Casa. Nessuno ha il coraggio di denunciare che a causa di questa scelta scellerata in Sardegna dal 2009 è sospeso lo stato di diritto in urbanistica e la pianificazione locale e che la deroga è diventata ormai la modalità ordinaria per intervenire nei nostri paesi e città.

Attraverso una legge fortemente gravata di illegittimità si stanno distruggendo e compromettendo in via definitiva i centri urbani consolidati e di valore storico con evidenti ripercussioni sul piano economico e sulla possibile valorizzazione a fini turistici.

Noi siamo stati, siamo e saremo duramente contro ogni altra proroga del Piano Casa e contro una destra libertina ed illiberale che sospende le norme e lo stato di diritto per esclusive finalità populistiche e propagandistiche.