Press "Enter" to skip to content

Agricoltura, assessore Cherchi: Nessun disservizio per gli utenti Laore e Argea a Laconi ed Ales

‘L’ufficio Laore di Ales non chiude, cambia solo il nome dal punto di vista amministrativo. Da ‘sportello unico’, diventa ‘presidio’. Gli agricoltori possono quindi stare tranquilli perché per loro non ci saranno difformità  rispetto ai servizi offerti in precedenza e che continueranno ad essere garantiti anche in futuro’. Con questa precisazione l’assessore dell’agricoltura Oscar Cherchi smentisce le voci che hanno messo in allarme gli agricoltori della zona che comprende il territorio da Ales a Laconi: ‘L’utenza non dovrà sopportare alcun disservizio, il presidio resterà tale e quale anche a livello organizzativo.

Non cambierà neppure la pianta organica: gli impiegati Argea che con i loro colleghi di Laore  lavorano attualmente in quella struttura, continueranno ad essere a disposizione del sistema agricolo di quel territorio’. L’assessore, infine, precisa che ‘lo sportello unico Laore di Laconi fornisce servizi ad almeno il 66 per cento degli imprenditori agricoli della zona, mentre ad Ales si rivolge il restante 34 per cento dell’utenza. Un dato decisamente diverso da quello non ufficiale che è stato riferito alla stampa, che parla erroneamente di un 90 per cento di richieste rivolte agli uffici di Ales’. Com