Press "Enter" to skip to content

In Sardegna il 18 per cento dell’ energia proviene da fonti rinnovabili

Oggi, lunedì 1 ottobre, nella sala convegni del T Hotel – via dei Giudicati – si è aperta l’ottava edizione della “Conferenza del Mediterraneo su generazione, trasmissione, distribuzione e conversione dell’energia”. I lavori proseguono fino a mercoledì 3 ottobre.

Energia elettrica, numeri e consumi in Sardegna. Lo staff del Diie (Dipartimento energia elettrica ed elettronica, facoltà di Ingegneria di Cagliari) ha elaborato un prospetto (in allegato) che evidenzia i dati di consumo e provenienza dell’energia elettrica nell’isola. Emerge che l’82 per cento della produzione proviene da centrali termoelettriche. Il rimanente 18 per cento è frutto di fonti rinnovabili: idroelettrica (3 per cento), eolica (8), fotovoltaica (3) e bioenergie (5).

Impianti di produzione regionale. La potenza elettrica installata proviene per il 61 per cento da impianti termoelettrici, per il 19 dall’eolico, per l’11 dal fotovoltaico e per il 9 dagli idroelettrici.

Energie rinnovabili e reti “intelligenti”. La Conferenza coniuga ricerca scientifica, analisi di mercato, energie rinnovabili e reti “intelligenti”. “Siamo al lavoro sulle reti intelligenti, indispensabili per ragionare sull’integrazione delle energie rinnovabili,  in un percorso che conduca alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica” spiega Fabrizio Pilo. Il Dipartimento opera su energie ricavabili da biomasse, eolico e mini eolico, fotovoltaico. Inoltre, i ricercatori cagliaritani – con gli studiosi di Enel, università di Padova e 2^ università di Napoli, - sono al lavoro sul progetto Atlantide. Finanziato dal ministero per lo Sviluppo economico, Atlantide si occupa di reti “intelligenti”, energia pulita  e fonti rinnovabili. 
Organizzatori e relatori. La Conferenza è coordinata dal Diie, diretto da Giuseppe Mazzarella. Il chairman dei lavori è Fabrizio Pilo (direttore della scuola di dottorato in Ingegneria industriale). Tra i relatori, alcuni dei principali esperti in ambito mondiale. Com

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »