Press "Enter" to skip to content

Domani seconda giornata del festival Time in Jazz

Time in Jazz entra nel vivo della sua edizione numero venticinque. Domani (venerdì 10), la seconda giornata del festival ideato e diretto da Paolo Fresu nella sua Berchidda e in altri centri del nord Sardegna, si apre con un evento che mancavada un paio d'anni dal palinsesto della manifestazione: il concerto all'alba sul Monte Limbara.

Il compito di salutare il sole che sorge (ore 5:45), spetterà a Enrico Zanisi, giovanissimo pianista romano capace di affiancare alla sapienza tecnica e alla carica virtuosistica, un tocco delicato, elegante e lirico. Appena ventunenne, Zanisi conta già un invidiabile bagaglio di esperienze, con due dischi all'attivo alla testa del suo trio e collaborazioni con artisti come Giovanni Tommaso, Stefano Di Battista, Ettore Fioravanti (nel quintetto del quale lo si vedrà proprio a Time in Jazz, sabato sera), oltre a vari premi e borse di studio.

Suggestivo il luogo scelto per il suo piano solo: il Giardino delle Farfalle, nel complesso forestale Limbara sud, a circa quattro chilometri da Berchidda, realizzato dall'Ente Foreste della Sardegna nel 2009 per proteggere un patrimonio entomologico ricco e vario, con molte specie di farfalle rare.

Dai graniti del Limbara a quelli di San Pantaleo, "new entry" nel circuito del festival: a mezzogiorno Time in Jazz fa tappa nel paese a una ventina di chilometri da Olbia per proporre Food Sound System, spettacolo multimediale del"gastrofilosofo" Donpasta (al secolo Daniele di Michele), con Raffaele Casarano (sax, elettronica) e Marco Bardoscia (basso, effetti). Un progetto ben collaudato (e consegnato anche alle pagine di un libro edito da Kowalski nel 2006) in cui si mescolano cucina, musica, racconto popolare, le favole di un vecchio cantastorie e le disavventure di un cuoco maldestro.

In serata, alle 21, la bellissima basilica romanica di Saccargia, nei pressi di Codrongianos, fa invece da cornice a "Lingue di fuoco", concerto della vocalist-performer Monica Demuru e del percussionista Cristiano Calcagnile, ovvero il Blastula Scarnoduo, con il chitarrista Gabrio Baldacci: un progetto nato nel luglio 2010 come produzione del Blastula con il Festival delle Colline di Poggio a Caiano (e di recente fissato su cd), e caratterizzato da un percorso che unisce scrittura eimprovvisazione, drammaturgia e suono puro per tracciare i segni di grandi voci femminili, unite da un filo rosso (come il fuoco, tema di questa edizione di Time in Jazz) che conduce da Bessie Smith a Maria Carta, da Nina Simone a Nilla Pizzi, daCassandra Wilson a Patti Smith.

Tutti gli appuntamenti di domani (venerdì 10) sono a ingresso gratuito. Prosegue intanto la prevendita dei biglietti e degli abbonamenti per i concerti serali (gli unici a pagamento) in programma le prossime sere a Berchidda. Al centro dei riflettori, domenica 12 agosto Bill Frisell in quartetto con il suo tributo a John Lennon "All We Are Saying...", lunedì 13 il trio di Tigran Hamasyan e il quartetto di Arild Andersen, martedì 14 il progetto "Roden Crater Project" di Maria Pia De Vitoe il trio formato da Paolo Fresu, Omar Sosa e Trilok Gurtu. ll biglietto intero in platea costa 23 euro, il ridotto 20; si pagano invece 18 euro per un posto in tribuna, ridotto a 15 (più diritti di prevendita).

Prezzi quasi dimezzati per la serata di mercoledì 15: si paga infatti il biglietto (platea intero a 13 euro, ridotto a 11; tribuna a 11 e 9) solo per il primo dei due concerti in programma, che vedrà di scena Antonello Salis, Paolo Angeli, Gavino Murgiae Hamid Drake con il loro progetto "Giornale di bordo"; l'ingresso è gratuito, invece, per la seconda parte della serata, con la festa finale che vedrà sul palco Daniele Sepe con la sua Vesuvian Magmatic Orchestra.

L'abbonamento intero per tutt'e quattro le serate in piazza del Popolo costa 60 euro, il ridotto 50 (più diritti di prevendita).

Ingresso a pagamento (intero a 13 euro, ridotto a 11) anche per il concerto di Ettore Fioravanti in programma sabato 11 al Centro Laber.

Biglietti e abbonamenti si possono acquistare a Berchidda, presso la biglietteria in Piazza del Popolo, presso Casa Sanna Meloni, la mattina dalle 11 alle 13, e, fino al 10 agosto, nel pomeriggio dalle 18 alle 20.

Da sabato 11 agosto sino a mercoledì 15 agosto si potranno acquistare la mattina, sempre dalle 11 alle 13, presso la biglietteria in Piazza del Popolo, presso Casa Sanna Meloni, mentre nel pomeriggio, dalle 18.30 fino a fine concerto, sarannodisponibili presso il botteghino all'ingresso dell'arena concerti (per gli spettacoli dell'11 il botteghino sarà spostato al Centro Laber).

I biglietti si possono anche acquistare attraverso il circuito Vivaticket, online oppure nei suoi punti vendita o, ancora chiamando l'89.24.24 Pronto PagineGialle® o il call center Vivaticket al numero 899.666.805.