Press "Enter" to skip to content

Provincia Nuoro – Avvio iniziativa di sviluppo di una filiera del frumento monococco.

La Giunta Provinciale di Nuoro, presieduta dal Presidente Roberto Deriu, ha deliberato, su proposta dell’Assessore alla Cooperazione Internazionale, Michele Ruiu, di avviare una iniziativa di sviluppo della filiera del Frumento Monococco e di aderire al gruppo di lavoro costituito da: Provincia di Nuoro, Unione dei Comuni della Valle del Cedrino, Dipartimento della Corsica del Sud, Odarc Corsica, Laore e Agris Sardegna, Gal Baronia, Gal del Marghine, Gal della Corsica, e Museo del Pane di Borore e la costituenda Associazione per la Valorizzazione del Monococco.

Lo scopo è quello di creare le condizioni per la valorizzazione ed il rilancio del grano Monococco sia come produzione alimentare, sia come simbolo del territorio e della cultura ad esso legata.

“L’obiettivo generale del progetto è quello di favorire lo sviluppo di una filiera di trasformazione del frumento monococco per l’ottenimento di alimenti come il pane, i prodotti da forno e la pasta, con alto valore nutrizionale – ha spiegato l’assessore Michele Ruiu – nello specifico invece si intende promuovere la caratterizzazione agronomica del monococco della Valle del Cedrino, definendo tutti i processi produttivi adatti per la produzione degli alimenti e la trasformazione delle farine di monococco. A tal proposito - ha sottolineato l'assessore Ruiu -  è importante avviare un’opera di sensibilizzazione nei confronti della Regione affinché venga incentivata la coltivazione e la trasformazione delle farine di questo grano, che potranno consentire la creazione di una rete internazionale di produttori ”.

La Provincia di Nuoro, come primo passo, aderisce al gruppo di lavoro ed avvia l’iniziativa in parola con un Convegno di livello internazionale dal titolo  << Novità sul Grano Monococco, risultati della ricerca caratteristiche nutrizionali, prevenzione patologie>>, che si terrà Sabato 4 agosto 2012 nella sala Consiliare del Comune di Orosei alle 18:30.

"In seguito avvieremo nuove azioni su tre aree distinte - ha dichiarato Ruiu - a partire da quella agricola, con azioni volte ad approfondire la ricerca e la sperimentazione, a quella della trasformazione fino alla promozione e commercializzazione mediante una riorganizzazione dei canali di distribuzione, manifestazioni ed eventi volti a sensibilizzare tutti i soggetti interessati sul territorio".