Press "Enter" to skip to content

Abbanoa: Nonnis, mai pensato di scaricare costi Abbanoa sui comuni

L’assessore dei Lavori pubblici, Angela Nonnis, durante l’incontro di ieri con i sindacati sulla crisi di Abbanoa non ha mai detto e nemmeno pensato di “scaricare sugli Enti locali” i costi della società di gestione del servizio idrico attraverso un “prelievo forzoso” sul Fondo unico destinato ai Comuni. “Il Sindaco di Sassari, Gianfranco Ganau, nella sua funzione di presidente del Consiglio delle autonomie locali, dovrebbe prestare più attenzione e cautela prima di rendere pubbliche affermazioni di questo genere totalmente infondate - dice l’assessore - e non dovrebbe meravigliarsi delle cose non dette. Piuttosto dovrebbe badare al reale contenuto delle dichiarazioni rese in forma ufficiale dall’assessore dei Lavori pubblici durante l’assemblea dei soci di Abbanoa, di cui il sindaco Ganau è azionista, circa le previste modalità di capitalizzazione della società”.

L’assessore Nonnis si dice doppiamente delusa in quanto queste considerazioni suggerite da Ganau sono state fatte proprie da un’assemblea di sindaci: “Ganau omette e dimentica che la sottoscritta ha sempre rimarcato, difeso e sostenuto in tutte le sedi il principio di autonomia dei Comuni riguardo alla gestione delle acque - continua Nonnis - tanto è vero che sempre ieri è stata richiamata l’azione portata avanti dall’assessore dei Lavori pubblici attraverso gli emendamenti al disegno di legge di riforma del sistema idrico finalizzata ad assicurare la componente di rappresentatività degli enti locali. L’atteggiamento di Ganau, peraltro assente all’incontro, è dunque inspiegabile, non corretto e fondamentalmente strumentale”, conclude l’assessore.

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »