Press "Enter" to skip to content

Commissione Paesaggio: Rassu “Polemiche sulla composizione infondate e pretestuose”

“La Giunta regionale, nel rigoroso rispetto delle norme di legge e del Codice del Paesaggio, ha predisposto gli atti per la costituzione della Commissione per il Paesaggio, attivando il coinvolgimento delle Università sarde e delle Associazioni portatrici di interessi diffusi. Lo ha fatto nei tempi e nei modi previsti. Non appena completate le terne di candidature presentate sia dalle Università che dalle Associazioni, la Giunta ha deliberato la costituzione della Commissione che è diventata operativa a partire dal 18 luglio scorso”.

Lo ha detto l'assessore regionale dell'Urbanistica, Nicola Rassu, in risposta alle dichiarazioni di alcune Associazioni ambientaliste sul tema della composizione della Commissione regionale del Paesaggio.

“Come già comunicato alle associazioni che hanno richiesto informazioni sull’argomento, si ribadisce ancora una volta che le associazioni ambientaliste coinvolte sono tutte regolarmente iscritte al Registro del Ministero dell'Ambiente, come facilmente riscontrabile nel sito dello stesso dicastero, e operano in Sardegna. Tre di queste hanno fornito i nomi per la costituzione della la terna di candidati, come previsto dal Codice, che è risultata composta dall'ingegner Tiana appartenente all'associazione Legambiente Sardegna, dalla dottoressa Morittu appartenente all'associazione Italia Nostra Sardegna e dall'ingegner Piras appartenente all'associazione Ambiente è Vita Sardegna”, ha aggiunto l’esponente dell’esecutivo.

“All'interno di questa terna, la Giunta regionale ha individuato l'ingegner Piras come componente della Commissione in rappresentanza delle predette Associazioni. Ritengo quindi del tutto infondate e pretestuose le polemiche innescate da alcune Associazioni ambientaliste su questo tema, così come non corrisponde a verità l'affermazione che l'ingegner Piras sia un dipendente regionale”.