Press "Enter" to skip to content

Teatro lirico: Assessore Milia incontra i sindacati. Regione pronta ad intervenire ma aspetta ancora il piano industriale

La situazione del Teatro Lirico di Cagliari è stata al centro di una lunga riunione voluta e convocata dall’assessore regionale della Cultura, Sergio Milia, che ha visto la partecipazione di tutte le sigle sindacali del settore, dei dirigenti dell’assessorato e del consigliere d’amministrazione della Fondazione, Gualtiero Cualbu.

“Bisogna fare una inversione di rotta – ha spiegato ai sindacati l’assessore Milia – per uscire da una situazione che rischia di impantanarsi. E’ necessario un percorso che salvaguardi i lavoratori. L’assessorato si è attivato già da tempo per individuare tutte le possibili azioni sotto il profilo amministrativo, al fine di andare incontro alle giuste esigenze degli operatori del Teatro Lirico, nelle more della completa attuazione dell’articolo 4 della Legge Finanziaria 2012 che prevede la concessione di un contributo di 9 milioni e 200 mila euro. Contributo finalizzato sia al risanamento della situazione debitoria sia alla predisposizione di un valido programma di rilancio dell’attività musicale e lirica in Sardegna.

Finanziamento - ha aggiunto l’assessore Milia -  che necessariamente deve passare attraverso la presentazione di una Piano Industriale che, ancora ad oggi, non è stato predisposto”.

“La Regione è pronta ad intervenire per salvaguardare e tutelare il Teatro Lirico di Cagliari ma nonostante la buona volontà non possiamo erogare i fondi proprio in rispetto al dettato disposto dalla Finanziaria. Tutti gli altri percorsi ipotizzabili necessitano di tempi lunghi e incerti di attuazione”. I sindacati dal canto loro hanno espresso viva soddisfazione per le risposte e la disponibilità dell’assessore Milia e della Regione per risolvere la difficile situazione.

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »