Press "Enter" to skip to content

Asl Olbia – Interventi alla cataratta: riprende a pieno regime l’attività di chirurgia ambulatoriale.

Riprendono a pieno regime gli interventi di chirurgia oculistica alla cataratta: sono quattro le sedute mensili programmate, l’obiettivo è quello di eseguire almeno 500 interventi l’anno. Nelle prossime settimane i pazienti inseriti in lista d’attesa negli scorsi mesi verranno convocati a visita.

Dopo quasi un anno di fermo, la Direzione Aziendale della Asl di Olbia fa ripartire gli interventi alla cataratta al Giovanni Paolo II: lo scorso venerdì sei pazienti galluresi sono stati sottoposti all’intervento di Chirurgia ambulatoriale.

“Siamo molto soddisfatti – commentano il Direttore generale della Asl Giovanni Antonio Fadda, il direttore Amministrativo Giorgio Tidore e il direttore Sanitario Serena Fenu – perché, pur con non poche difficoltà, siamo riusciti a far ripartire un servizio fondamentale per il nostro territorio”.

Era il 17 marzo del 2007 quando a Olbia vennero eseguiti i primi interventi di chirurgia oculistica alla Cataratta, ripresi poi nel 2010 e interrotti, nell’estate 2011, a causa della scadenza della convenzione.

Dallo scorso venerdì, in seguito alla firma della convenzione tra la Asl 2 di Olbia e la Asl 1 di Sassari, gli interventi sono ripresi: l’obiettivo che l’Azienda si pone è quello di entrare a regime nel minor tempo possibile e arrivare ad eseguire una decina di interventi a seduta e almeno 500 interventi l’anno. La convenzione con altre Aziende sanitarie è necessaria in Gallura in quanto nella Asl 2 non esiste un reparto di Oculistica.

Mediamente sono oltre 500 i pazienti che ogni anno, in assenza del servizio, sono stati costretti a migrare verso altre Asl per sottoporsi a interventi di chirurgia oculistica e il 95% di questi si è sottoposto a interventi alla cataratta: ora l’attività viene ripresa a Olbia grazie alla collaborazione tra gli specialisti della Asl gallurese e quella di Sassari:

Il percorso - Una volta che la cataratta viene individuata da un oculista (i sintomi sono un calo della vista e l’appannamento visivo) il paziente si rivolge all’ambulatorio di Oculistica della Asl, contattando il numero 0789/552705 o 0789/552445: tutto il percorso viene seguito dalla Asl di Olbia, attraverso il suo referente, il dottor Salvatore Ruiu, che si occupa della fase pre e post operatoria. Il paziente viene così inserito in una lista d’attesa e, qualche settimana prima dell’intervento, viene contattato dagli specialisti e “preparato all’intervento”: in un’unica seduta vengono eseguiti gli esami del sangue, l’elettrocardiogramma, la visita anestesiologica, quella oculistica e delle lente che verrà poi impiantata.

Dopodiché il paziente viene inserito nella lista operatoria e verrà sottoposto ad intervento la volta successiva dal dottor Francesco Zanetti, del reparto di oculistica di Ozieri, che grazie alla convenzione tra Asl 2 e Asl 1 opera a Olbia i pazienti galluresi.

Si tratta di interventi di Chirurgia ambulatoriale, cioè il paziente entra all’ospedale la mattina per poi venir dimesso, salvo complicazioni, la sera stessa: per eseguire l’intervento al paziente viene somministrata un “anestesia topica”, con un collirio anestetico.