Press "Enter" to skip to content

Senegalese arrestato per rapina e resistenza a P.U. dal personale della Polizia di Cagliari

Questa mattina  alle ore tre circa a Cagliari, gli agenti della Squadra Volanti della Questura cittadina, hanno arrestato per rapina e resistenza a Pubblico Ufficiale, Loum Bassirou, 23 anni, senegalese e residente nel capoluogo in Piazza dell’Annunziata, incensurato.

Versi le 02:30, una persona ha telefonata centrale operativa della Questura dicendo che in Viale Trento, una donna era stata picchiata e sbattuta per terra da un uomo di colore che tentava di portarle via la borsetta. Subito dopo sono state inviate sul posto le Volanti più vicine sul luogo. La rapidità nell’intervento ha consentito l’immediata individuazione del presunto aggressore che nel frattempo si era nascosto nelle scale poste all’ingresso degli Uffici della Regione.

Il giovane, dopo aver opposto una forte resistenza nei confronti degli Agenti, è stato bloccato ed identificato. Sul luogo della rapina, gli Agenti hanno poi preso contatto con la vittima, una cittadina originaria della Repubblica Domenicana di 42 anni. che riferiva che intorno alle 02:40, dopo aver pattuito il prezzo di 20 euro per una prestazione sessuale, si era appartata con il Loum e dopo aver consumato il rapporto il giovane si è riavvicinato e con un azione fulminea le strappato la borsa dove teneva custodito il denaro. La donna nel tentativo di trattenerla, urlando chiedeva aiuto ma è caduta violentemente a terra e trascinata per alcuni metri.
Alcune persone, che al momento transitavano lungo il Viale Trento, vedendo la scena hanno contattato il 113.

A questo punto il senegalese è stato quindi dichiarato in arresto  e subito dopo accompagnato in Questura per definire gli accertamenti di rito e nel frattempo la vittima si era recata prima presso il pronto soccorso dell’Ospedale “SS Trinità” per le cure del caso e successivamente negli uffici di via Amat per formalizzare la denuncia.

Dell’arresto è stata anche data notizia al PM di turno che ha disposto che il 23enne fosse trattenuto di sicurezza in attesa del processo con il rito direttissimo.