Press "Enter" to skip to content

Province: Rassu, concentrati su soluzioni utili alla Sardegna e non a sterili polemiche

“La Giunta regionale è impegnata assieme al Consiglio Regionale per predisporre in tempi brevi una norma che, recependo la volontà popolare, consenta una transizione verso un nuovo quadro normativo delle autonomie locali. È necessario principalmente salvaguardare l’erogazione dei servizi e i livelli occupazionali”. Lo ha dichiarato l’assessore regionale degli Enti locali, Nicola Rassu intervenendo sul dibattito relativo agli effetti dei referendum abrogativi della province in Sardegna.

“È sotto gli occhi di tutti, ed è stato messo in ampia evidenza dalle cronache, quale sia lo stato di avanzamento dei lavori che vedono unite tutte le forze politiche impegnate nella soluzione del problema che si è aperto in seguito all’esito delle urne - ha proseguito Rassu – ma è anche giusto ricordare che proprio in forza dello stesso regolamento consiliare, nonostante la Giunta avesse predisposto un testo di legge da sottoporre all’attenzione dell’aula, l’Assemblea non può procedere all’esame di altre proposte di legge relative a materie il cui iter di approvazione sia già in fase avanzata. Pertanto, attraverso una proposta condivisa tra la Giunta e il Consiglio si è deciso di emendare il testo già all’esame dell’aula già da prima della tornata referendaria”, ha aggiunto l’esponente dell’Esecutivo, smentendo inoltre categoricamente quanto riportato sulla stampa relativamente all'affermazione a lui attribuita secondo la quale la Giunta non avrebbe avuto pronta una soluzione legislativa da sottoporre al Consiglio.

“In un momento in cui siamo fortemente impegnati a lavorare insieme a tutte le altre forze politiche, per dare rapide certezze ai cittadini e alle istituzioni – ha concluso Rassu - riteniamo quindi più utile concentrarci sulle soluzioni da adottare per il bene della Sardegna  invece che perderci in sterili polemiche”.

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »