Press "Enter" to skip to content

Al via l’evento “sulle strade della Gallura e della Costa Smeralda Bike Week 2012” dedicato a ciclismo, gran fondo e triathlon.

Inserire la Gallura nel circuito internazionale dei grandi eventi dedicati al ciclismo è l'obiettivo del progetto "sulle strade della Gallura e della Costa Smeralda Bike Week 2012" previsto dal 3 al 9 settembre 2012. Sullo sfondo l'idea dichiarata di creare una "vetrina" mondiale in grado di intercettare i flussi degli appassionati sportivi che viaggiano a prescindere dalla bella stagione e che fanno grandi numeri. A sostenere l'iniziativa organizzata dalla Great Events di Carmelo Mereu la Provincia Olbia Tempio guidata dal Presidente  Fedele Sanciu.

Oggi 9 dicembre in conferenza stampa, oltre ai giornalisti sportivi specializzati e ai tanti appassionati di ciclismo, iscritti alle associazioni sportive, giunti dall'Italia e dall'estero per testare i percorsi galluresi, erano presenti anche Matteo Gerevini della Granfondo World di San Diego e Antonio Scarpitti,  organizzatore del Giro di Sardegna, pedine fondamentali per la riuscita dell'idea.

 "E' fondamentale  che ci sia il supporto delle istituzioni, il mio obiettivo, prima dell'evento  e' quello di diffondere a livello mondiale l'immagine della Gallura e della Sardegna. Voglio stabilire qualcosa che duri nel tempo creando un legame con il territorio, prima però si deve fare un gran lavoro per far capire a tutti che stiamo organizzando un'iniziativa destinata a crescere nel tempo che punta sull'alta qualità", ha spiegato Matteo Gerevini, che vive in California e si occupa di organizzare i più  grossi eventi americani di Granfondo.

"Qui vogliamo portare il meglio e quante più persone possibile, sono 8 milioni infatti gli appassionati di ciclismo in Europa, uno sport che raduna grandi numeri di appassionati che diventano una di quelle componenti che può fare lievitare il numero delle presenze turistiche in Gallura ed in Sardegna allungando la stagione", ha affermato Carmelo Mereu  della Great Events.

"Se questo evento si afferma – ha aggiunto Antonio Scarpitti,  organizzatore del Giro di sardegna -  nel giro di 5 anni arriveranno migliaia di persone facendo entrare a tutti gli effetti la Gallura e la Sardegna nel giro del cicloturismo mondiale".

"Le scommesse si vincono solo se si lavora tutti insieme e non disuniti, puntiamo a fidelizzare gli sportivi al nostro territorio , in un periodo diverso da quello estivo", ha sottolineato Giovanni Pileri, Assessore provinciale allo Sport.

"Potete diventare ambasciatori della nostra cultura e del nostro territorio – ha concluso il Presidente della Provincia Fedele Sanciu rivolto ai ciclisti presenti - stiamo scommettendo su questa iniziativa per rafforzare l'immagine di un territorio bellissimo che può diventare sede fissa di una tappa internazionale.  In questo modo riusciremo ad intercettare flussi turistici importanti, mettendoci al livello delle altre tappe mondiali previste. Olbia e la Gallura hanno tutte le potenzialità per ospitare appuntamenti di questo tipo, qui infatti abbiamo un' offerta di posti letto e servizi invidiabile che ci mette in condizioni di competere con città molto più grandi. Con questo sport inoltre otteniamo l'effetto di creare i flussi che consentono lo scambio tra la costa e l'interno".

Bike Week Gallura Costa Smeralda 2012 sarà una sette giorni dedicata alla bicicletta, ma non solo: una giornata sarà dedicata al Triathlon, con la tappa gallurese inserita nella TriStar World Series 2012;  un'altra giornata sarà inserita nel calendario della Granfondo World 2012, una serie internazionale di Granfondo di ciclismo, che tocca importanti destinazioni turistiche nel mondo (Cape Town, San Diego, Beverly Hills, Saint Tropez, Miami). Oltre alla Granfondo World di San Diego di Matteo Gerevini è coinvolta un'altra società del settore a livello mondiale, la Star Event di Montecarlo, entrambe scelte dal CIO per le Olimpiadi in Brasile 2016

Per esplorare i percorsi inseriti nell'appuntamento del 2012, per tutto questo fine settimana, da  Olbia, ogni mattina, il gruppo i ciclisti si muoverà verso destinazioni diverse: da San Teodoro, alla Costa Smeralda, fino a Calangianus, nell'entroterra gallurese, per concludere sulle isole di  La Maddalena  e Caprera.

Infine un'ultima informazione – emersa in conferenza stampa - per spiegare le caratteristiche di questo sport e del numero delle persone che riesce a muovere: le iscrizioni al Giro di Sardegna previsto nell'aprile del 2012 hanno già superato le 500 adesioni ed il numero è in costante e rapida crescita. Red-com

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »