Press "Enter" to skip to content

Bossi: Monti è una copertura, la gente lo caccerà

"Non l'ho sentito". Lo ha detto il leader della Lega, Umberto Bossi, ai microfoni di Tgcom24, riferendosi al discorso del nuovo premier Mario Monti in aula a Montecitorio. 

Poi il leader della Lega entra nell'emiciclo solo al momento di votare, peraltro, contro come ampiamente noto. L’ex Senatore si è trattenuto brevemente nell'Aula, scambiando con Paolo Bonaiuti il consueto saluto a base di pugni sul palmo aperto della mano dell'altro ed ha poi lasciato l'Aula. 

Parlando con i giornalisti, Bossi ha affermato che "il voto di oggi con la Padania non c'entra" rispondendo a chi gli chiedeva se oggi fosse una giornata negativa per la Padania. 

Il leader della Lega ha inoltre ribadito che la linea resta quella annunciata: "Faremo opposizione". 

Su Mario Monti ha detto: "E' una copertura. E' stato messo li per fare il cattivo, ma lo cacceranno quando la gente si incazzerà Durerà fino a quando faranno il partito dietro di lui". Casini e Fini? "Si', l'hanno messo loro li", aggiunge il 'Senatur'. 

Silvio Berlusconi "avrebbe dovuto dimettersi prima. E invece ha ascoltato tutti, ma si è fidato solo di chi è entrato nel partito solo all'ultimo..." ha detto Bossi. 

La Lega farà opposizione "ma non scenderà in piazza" ha poi aggiunto.

All'uscita della buvette della Camera dei deputati Silvio Berlusconi è stato informato dal suo staff che il leader della Lega Umberto Bossi ha chiesto di incontrarlo. L'ex premier ha, dribblando i giornalisti presenti con veloci risposte, subito acconsentito: "Andiamo da Bossi". Tra i due e' in corso un colloquio. 

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »