Press "Enter" to skip to content

De Magistris: “Situazione grave”.

"La situazione ambientale e sanitaria è grave, c'è un rischio concreto per la salute dei cittadini". Lo ha detto Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, nel corso di una conferenza stampa sui rifiuti.

"La situazione è resa ancora più difficile - ha affermato - dai roghi che vengono appiccati in concomitanza con la raccolta e che rendono quei rifiuti speciali".

"Abbiamo incontrato l'Ordine dei medici e l'Asl di Napoli - ha concluso - nei prossimi giorni metteremo su una commissione di sorveglianza sanitaria".

Il premier, Silvio Berlusconi, si disinteressa di cosa accade nel capoluogo campano in materia rifiuti. E' quanto sostiene il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris: "Berlusconi ci ha fatto capire, con gli atti più che con parole, che di Napoli se ne frega - ha detto in conferenza stampa - altrimenti avrebbe fatto altro. Il Governo, fino ad adesso, per quel che consta al sindaco, non ha fatto nulla".

"Il Comune di Napoli ha individuato un altro sito di trasferenza in città". In questo modo, spiega, "non dovremmo più dipendere da nessuno". Il primo cittadino non vuole svelare quali siano questi siti, "per motivi di riservatezza", ma oltre all"Ex Icm del quartiere Ponticelli gia' in uso, i siti inividuati sarebbero i capannoni dismessi di Gianturco e l'ex mercato dei fiori di San Pietro a Patierno.

Sul secondo sito che, fa sapere il vicesindaco Tommaso Sodano, ha una capienza di 12mila metri quadrati, "la Provincia ha dato l'ok e intanto stiamo lavorando all'individuazione di un terzo sito". 

Il tema dell'individuazione dei siti di trasferenza sono stati anche al centro di un incontro che il vicesindaco ha avuto oggi con il presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro. 

"Abbiamo parlato di questo e anche di altro - ha sottolineato - Si è discusso anche delle altre iniziative che occorre mettere in campo".

"Chiederemo alle forze dell'ordine la scorta armata per gli autocompattatori dell'Asia e della Lavajet affinchè facciano il percorso di andata e ritorno per scaricare i rifiuti e ripulire la città". Luigi de Magistris ha annunciato di aver firmato un'ordinanza nella quale si ribadisce il rafforzamento della raccolta differenziata, l'avvio delle isole ecologiche mobili e i turni di 24 ore dell'Asia.

"L'ordinanza non comporta una rottura dei rapporti istituzionali con la Regione Campania e la Provincia di Napoli - ha sottolineato - il punto è che noi non siamo, però, più disposti ad attendere". "Abbiamo la necessità di reperire subito i denari per gli straordinari dell'Asia - ha affermato - cosi' da garantire la raccolta 24 ore al giorno".

Il sindaco ha poi ribadito che il secondo termovalorizzatore non serve. "Non è che ci siamo impuntati, è che siamo convinti che non serva - ha concluso - serve troppo tempo per realizzarlo e non possiamo aspettare".

"A quanti mi hanno in questi giorni rivolto appello in proposito, confermo di avere espresso allo stesso Presidente del Consiglio la mia inquietudine per la mancata approvazione da parte del Consiglio dei Ministri, in due successive riunioni, del decreto legge che era stato predisposto. Pur senza entrare nel merito del provvedimento pi- opportuno che possa ancora essere considerato e definito in quella sede, rinnovo l'espressione del mio convincimento che comunque un intervento del Governo nazionale sia assolutamente indispensabile e urgente al fine anche di favorire l'impegno solidale delle Regioni italiane". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in una dichiarazione a Il Mattino in merito all'emergenza rifiuti.

"A quanti mi hanno in questi giorni rivolto appello in proposito - prosegue Napolitano nella dichiarazione - confermo di avere espresso allo stesso Presidente del Consiglio la mia inquietudine per la mancata approvazione da parte del Consiglio dei Ministri, in due successive riunioni, del decreto legge che era stato predisposto. Pur senza entrare nel merito del provvedimento più opportuno che possa ancora essere considerato e definito in quella sede, rinnovo l'espressione del mio convincimento che comunque un intervento del Governo nazionale sia assolutamente indispensabile e urgente al fine anche di favorire l'impegno solidale delle Regioni italiane. E' quanto auspicano - spiega - anche la Regione e gli enti locali di Napoli e della Campania, nello spirito dell'intesa che con apprezzabile sforzo unitario è stata da essi sottoscritta".

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!