Press "Enter" to skip to content

Campionato italiano football a 9 2011 fidaf Nine bowl: Busto Arsizio – Stadio Carlo Speroni– Via Ca’ Bianca 4225/06/2011 – Ore 20,30

Si presentano al quarto Nine Bowl della storia con dei numeri stupefacenti. Calendari alla mano, i gladiatori sardi non conoscono l’onta della sconfitta dal lontano 11 aprile 2010, quando gli Sharks si imposero di misura a Terramaini nella regular season (20 – 14). Da allora si sono susseguiti diciassette match che i rosso argento hanno portato a termine positivamente. I supporters chiedono un ultimo sforzo, il più importante della stagione: conservare il titolo italiano conquistato lo scorso a Palermo. La super sfida di Busto Arsizio si avvicina e i Campioni d’Italia in carica non partiranno soli. Sul volo delle 11,45 di sabato che da Elmas li porterà a Linate saranno in tutto 60: 33 giocatori, 5 componenti del coaching staff e 22 accompagnatori composti da genitori, amici e tifoseria storica. Ma il grande popolo dei Cru impossibilitato a raggiungere la provincia di Varese potrà seguire la finalissima attraverso il sito www.bustosport.com che trasmetterà la diretta in streaming. I Blue Storm Gorla non hanno lasciato nulla al caso nell’organizzare l’importante evento: si giocherà in uno stadio assai conosciuto sia dal calcio, sia dall’atletica leggera. La comitiva cagliaritana pernotterà nelle accoglienti strutture del Golf & Resort. E al termine del match le due finaliste saranno omaggiate nello Zero Summer Club per il Post Game Party.

I crociati si sono rimessi a lavoro ieri dopo tre giorni di meritato riposo: “Avevano bisogno di defaticare parecchio – chiosa il presidente Emanuele Garzia – la partita con i Cardinals li ha stremati, ma ora sono prontissimi per l’ultimo e decisivo capitolo della stagione”. Solo Bonifacio ‘Bonito’ Ruggiu e l’infortunato Gianfranco Farris non potranno scendere in campo: “Purtroppo Bonifacio non può abbandonare il lavoro da pasticciere, ci dispiace troppo”. Nonostante l’espulsione rimediata a Palermo Enrico ‘Chicco’ Casciu volerà in Lombardia con i compagni, ci sono possibilità che la squalifica non scatti. Il massimo dirigente cagliaritano sarà accompagnato da una speciale fan: “Verrà anche mia figlia Letizia che è diventata una piccola cheer leaders. Se il tempo sarà clemente le farò indossare la caratteristica divisa”. Sull’esito della finalissima si mostra fiducioso: “Le Aquile Ferrara hanno scritto la storia del football americano in Italia, sono alti e fisicamente molto più prestanti e in questa stagione non hanno mai perso; questo non ci spaventa, nel football contano tanti altri fattori tra cui la velocità che è la nostra grande peculiarità interpretata alla grande dai nostri ‘piccoli’ atleti. Ma secondo me, ciò che conta maggiormente è la serenità interiore”. Com

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!