Press "Enter" to skip to content

Asl Olbia – “Gallura senza dolore”, a Tempio la terza edizione: una due giorni di studio per promuovere la cultura della lotta del dolore.

Domani, venerdì 24 giugno, alle 14.00, e sabato 25, alle 8.30, nella sala conferenze della Casa del Fanciullo di Tempio Pausania, prenderà avvio la terza edizione di "Gallura senza dolore", con la due giorni dal titolo "Continuità assistenziale nella gestione del dolore nel paziente oncologico. Dalla farmacoterapia alle cure palliative", organizzata dalla Asl di Olbia.

"L'evento – ha spiegato Nella Manconi, responsabile dell'ambulatorio di Terapia del Dolore, organizzatrice della due giorni di studio insieme al direttore del reparto di Anestesia e Rianimazione, Gian Piero Silvetti – nasce dall'esigenza di promuovere la cultura della lotta del dolore come segno di civiltà e rispetto nei confronti delle persone sofferenti, nella tutela

del diritto di ogni cittadino ad accedere alla terapia antalgica e alle cure palliative".

Durante la giornata di studio verrà approfondito il dolore nei pazienti affetti da forme tumorali: "Per questi pazienti – spiega la Manconi – è necessario creare, quanto prima, una rete di assistenza integrata tra ospedale e territorio, per lenire la sofferenza sia della persona ammalata di cancro che della famiglia che lo assiste".

All'incontro parteciperà Sergio Mameli, direttore del reparto Medicina del dolore dell'ospedale oncologico Businco della Asl di Cagliari, e il dott. Agostino Sussarellu, presidente dell'ordine dei medici della provincia di Sassari, sono inviatati Medici di medicina generale, infermieri, fisioterapisti, psicologi e assistenti sociali. E' prevista inoltre la partecipazione del direttore generale della Asl di Olbia, Giovanni Antonio Fadda, del direttore amministrativo Giorgio Tidore, e del direttore sanitario Maria Serena Fenu. Com.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
error: Content is protected !!