Press "Enter" to skip to content

Riepilogo lavori Consiglio regionale sardo su collegato alla manovra finaziaria (2)

È stato messo in votazione l'emendamento 77 che autorizza a favore del Comune di Torpè la concessione di un contributo straordinario di 150 mila euro per lacquisizione dellarea del campo sportivo e la messa in sicurezza della stessa struttura. Giuseppe Cucca (Pd) ha precisato che lemendamento verrà ritirato perché - ha spiegato - era stato presentato in maniera provocatoria per richiamare la Giunta a prestare maggiore attenzione a un problema che non riguarda solo il comune di Torpè.

Il capogruppo dellIdv Adriano Salis ha fatto presente allassessore Sergio Milia che sarebbe opportuno riprendere un vecchio progetto legato alla possibilità di concedere mutui agevolati ai comuni per mettere in sicurezza gli impianti sportivi.

Lemendamento 89 è stato ritirato.

La presidente Lombardo ha messo in votazione lemendamento 149 uguale al 207 che autorizza, per lanno 2011, la spesa di 300 mila euro quale contributo straordinario per i lavori di ristrutturazione del Pontificio Seminario Regionale del Sacro Cuore di Gesù. Francesco Sabatini (Pd) ha ricordato che si tratta del terzo finanziamento al Seminario. Luciano Uras (Sel-Comunisti-Indipendentistas) ha dichiarato di astenersi, anche Giulio Steri ha precisato che non si pronuncerà nel merito perché si era deciso di ritirare gli emendamenti di spesa.

Si è aperta la votazione dellemendamento 149 uguale al 207. Il Consiglio non ha approvato lemendamento (presenti 62; votanti 43; sì 1; no 41; astenuti 19)

Si è aperta la votazione sullemendamento 206, per la prosecuzione degli interventi previsti dallarticolo 41, comma 13, della legge regionale 21 aprile 2005, n.7, che destinava una quota pari a 50 mila euro al rafforzamento del progetto di cooperazione internazionale con la Bielorussia, già avviato nel campo della formazione professionale. Lemendamento autorizza, a decorrere dallanno 2011, una spesa valutata in 60 mila euro annui. Giuseppe Cucca (Pd) si è detto favorevole allemendamento perché consente di proseguire il progetto di cooperazione con la Bileorussia. Silvestro Ladu (Pdl) ha definito il progetto il fiore allocchiello della politica sarda in Bielorussia. Lemendamento è stato approvato.

Lemendamento 48 (che aggiunte al comma 3 dellarticolo 15 quater la seguente frase di cui euro 900.000 da destinare alla società per i servizi universitari e la formazione in Alghero S.C. a R.L.) non ha il parere favorevole della Giunta. Lemendamento 305, che sostituisce il testo dellemendamento 48, autorizza per lanno 2011, la spesa di 250 mila euro da destinare alluniversità di Sassari per la facoltà di architettura di Alghero. Secondo il capogruppo del Pd, Mario Bruno, i 250 mila euro sono risorse precedentemente assegnate dalla Giunta regionale e poi non erogate. Ma sono necessari almeno 800 mila euro per la sopravvivenza del polo di eccellenza. Francesco Cuccureddu (gruppo Misto) ha dichiarato il voto favorevole allemendamento allemendamento, pur non ritenendolo incompatibile con il 48. Mi sorprende ha chiarito il parere contrario della Giunta dopo che la commissione aveva rinviato la decisione allAula. Come per Bruno, anche Cuccureddu ritiene che il finanziamento sia insufficiente per salvare una delle eccellenze delItalia meridionale e insulare. Lemendamento 305 è stato approvato.

Chicco Porcu, del Pd, chiede voto per parti perché, sostiene, è assurdo tagliare assegni di merito per indirizzare le stesse risorse alla realizzazione di alloggi per studenti. Quella degli assegni, che rischiano un taglio reale di circa il 15%, è una politica che fa onore alla regione e non può essere oggetto di meccanismi contabili. Molti studenti, ha sottolineato Porcu, hanno proseguito gli studi in virtù della prospettiva di non gravare sul bilancio familiare, e perderebbero questa possibilità. Quanto alla copertura, suggerisce di recuperare fondi dai tagli recentemente votati dal consiglio nei confronti di alcune partecipate, o in alternativa, di esaminare soluzioni diverse.

La Presidente Lombardo ricorda che la votazione per parti non è possibile, in quanto le singole parti non hanno contenuto normativo autonomo.

Proseguendo nelle dichiarazioni di voto un altro esponente del Pd, lOn. Gianvalerio Sanna, si dichiara convinto della necessità di sospendere questa decisione, o di ritirare emendamento. Cera una legge del 99 per ledilizia studentesca, osserva Sanna, e in seguito sono stati stipulati accordi di programma per centinaia di posti recuperati dopo la cessione di immobili pubblici, ed una parte di quel patrimonio è stata già ceduta a soggetti privati. Secondo Sanna, è urgente invece aggiornare il consiglio sul quadro generale, evitando al consiglio di dare soldi che non servono. Ogni euro oggi è importante per i cittadini, ed è meglio riflettere prima di spendere.

Spiegando il parere favorevole dellesecutivo, lAssessore del Bilancio La Spisa afferma che lemendamento deriva da impegno di copertura degni oneri riguardanti mutui per alloggi già realizzati dallErsu di Cagliari. Cè stato un errore materiale, erano per lammortamento dei mutui. Per ciò che concerne gli assegni di merito, gli uffici ritengono che risorse destinate a questa finalità siano comunque sufficienti anche in proporzione alle richieste presentate.

LOn. Giuseppe Cuccu, esponente del Pd, manifesta anchegli perplessità sullingiustificato spostamento delle risorse e coglie occasione per segnalare che le richieste sono state in totoma solo per lErsu di Cagliari, mentre a Sassari sono rimaste fuori un centinaia di persone. Lalloggio, purtroppo, è un buon motivo per non proseguire gli studi. Auspica di approfondire la verifica per individuare le risorse che servono, anche per Ersu di Sassari.

Per il gruppo Sel-Comunisti-Indipendentistas Luciano Uras condivide le argomentazioni di Chicco Porcu. LAssessore La Spisa dice cose preoccupanti quando dichiara, a metà anno, che quei fondi servono per lammortamento dei mutui. Poi cè il problema degli operatori dei beni culturali: manca la copertura per circa 400 lavoratori in tutta la Sardegna e se non cè, rischiamo di fare un collegato piano di buchi. Uras si dichiara quindi a favore della votazione per parti dellemendamento, altrimenti vota contro, pur auspicando una sospensione chiarificatrice.

Anche Adriano Salis, capogruppo dellIdv, aderisce alla tesi dellChicco Porcu e sottopone allattenzione dellaula lurgenza di portare a completamento al più presto la struttura direttiva dellErsu, sia di Cagliari che di Sassari. E una richiesta, ha chiarito, motivata dalle tante proteste per un crescente ed intollerabile disagio su operatività degli enti, che provocherà gravissimi danni agli studenti, sia a Cagliari che a Sassari. Chiede quindi allAssessore Milia interventi in tempi rapidi. Sul contenuto dellemendamento, auspica una approfondita ricognizione in commissione bilancio soprattutto a Cagliari, dove sulledilizia residenziale universitaria, cè molta confusione.

Gian Vittorio Campus, a nome del Pdl, rilancia il forte invito allesecutivo perché nomini i due direttori generali degli Ersu; su questo si deve correre. Anche come consiglieri di maggioranza abbiamo fatto molte sollecitazioni per evitare il blocco amministrativo e soprattutto le conseguenze che ci potranno essere a breve scadenza per gli studenti.

Sul problema degli operatori dei beni culturali, Attilio Dedoni (Riformatori sardi) ha comunicato che cè un accordo, condiviso dallAssessore e dal presidente della commissione bilancio per risolvere il problema: la copertura cè, ha chiarito Dedoni, anche se servirà una verifica sulla gestione di questi beni in Sardegna, argomento che andrà sviluppato in una proposta di legge organica.

Il presidente della commissione bilancio Paolo Maninchedda (PsdAz) chiede sospensione dei lavori per confrontarsi con la su giunta, e verificare la compatibilità di alcune richieste.

LAssessore della Pubblica Istruzione On. Sergio Milia, per quanto riguarda i vertici degli Ersu di Cagliari e Sassari, dichiara che la giunta si sta adoperando per definire le nomine in tempi brevissimi, soprattutto in considerazione della situazione presente a Sassari dove allinterno dellente non figura un dirigente che possa ricoprire lincarico nemmeno temporaneamente. I contributi per laffitto, invece, non dovrebbero essere a rischio, perché gli esclusi potrebbero essere ripescati con i fondi residui del primo bando.

Successivamente, la Presidente Lombardo mette in votazione lart. 65 e lo scrutinio dà il seguente esito: favorevoli 33, contrari 20, astenuti 2. Il consiglio approva. (segue)