Press "Enter" to skip to content

Dichiarazioni dell’Assessore provinciale Franco Corosu su problema dell’installazione antenne telefonia mobile in località “Sa Capriola”.

In riferimento al problema sollevato dall’associazione Prociv – Arci circa l’alterazione del paesaggio e l’impatto visivo che sarebbero determinati dall’installazione di un traliccio di telefonia mobile in agro di Gavoi, l’assessorato all’Ambiente della Provincia di Nuoro si è già attivato per reperire le informazioni necessarie ad avviare un’azione di risoluzione del problema.  

“Purtroppo la Regione Sardegna non si è ancora dotata di una normativa di settore –  ha spiegato l’Assessore provinciale Franco Corosu – così come hanno invece fatto altre regioni italiane per disciplinare l’installazione delle nuove antenne e dei tralicci di telefonia mobile, con riferimento sia agli effetti sulla salute umana sia all’impatto visivo e paesaggistico del territorio. È proprio per questa ragione, - continua Corosu - che alcuni Comuni si sono dotati di appositi regolamenti comunali per l’individuazione puntuale dei siti di installazione nel territorio di competenza. A tal fine, la Provincia di Nuoro, pur non avendo in capo alcuna competenza specifica ad approvare piani di settore a riguardo, attraverso una concreta azione di coordinamento, si farà carico di inoltrare immediatamente una richiesta di informazioni al Comune di Gavoi, invitandolo a dotarsi di uno specifico regolamento, come ha già fatto il Comune di Oristano, e affiancandolo nella formulazione e nella predisposizione del piano.

Avvieremo – conclude l’esponente politico provinciale - poi le dovute verifiche – ha concluso L'Assessore Corosu - rispetto al pronunciamento e all’eventuale rilascio di autorizzazione da parte dell’Ufficio Tutela del Paesaggio della Regione”. Red