Press "Enter" to skip to content

Progetto Eden, Assessore Crisponi: congratula​zioni ai tre siti sardi designati come destinazio​ni d’eccellen​za

“Esprimo viva soddisfazione e plaudo il prestigioso piazzamento ottenuto dalle tre località sarde nella graduatoria finale del progetto ‘Eden’.

Il riconoscimento è la testimonianza della crescente attenzione e sensibilità delle amministrazioni coinvolte verso un turismo sostenibile e di qualità”. L’assessore regionale del Turismo Luigi Crisponi in una lettera inviata ai sindaci dei comuni di Carbonia, Guspini e Iglesias, al presidente della provincia di Carbonia e Iglesias e al commissario del Parco Geominerario della Sardegna, si è congratulato per il riconoscimento ottenuto dalla ‘Grande miniera’ di Serbariu, dal sito minerario di Montevecchio e dall’area mineraria ‘Porto Flavia’ di Masua, designate dal Dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo della Presidenza del Consiglio quali destinazioni d’eccellenza nell’ambito della quinta edizione del progetto comunitario ‘Eden – Destinazioni europee di eccellenza’, che nel 2011 aveva come tema ‘Turismo e riconversione dei siti’. 

La graduatoria delle sette destinazioni d’eccellenza selezionate dal Dipartimento della Presidenza è capeggiata dal sito minerario di Montevecchio (Guspini), vincitore assoluto del progetto, seguita dal ‘Parco delle Colline metallifere’ di Grosseto e dal comune di Melilli (in Sicilia). Quarte a pari merito le due aree minerarie, di Porto Flavia – Masua (Iglesias) e di Serbariu (Carbonia). Al quinto posto ex aequo i comuni di Priolo (Sicilia) e Schio (Veneto).

“É un successo prestigioso: le tre destinazioni sarde candidate sono state tutte selezionate in graduatoria. Si tratta, infatti, di località che hanno soddisfatto appieno i requisiti del concorso: destinazioni non tradizionali, che garantiscono la gestione dell’offerta turistica in modo da assicurare sostenibilità sociale e ambientale. Sono aree area geominerarie e industriali dismesse,  riconvertite a fini turistici e integrate perfettamente nella strategia di sviluppo economico del territorio, come previsto anche dalle linee strategiche del Piano regionale di sviluppo”.

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »