Press "Enter" to skip to content

Prossima la pubblicazione del bando per l’individuazione di imprese per la realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili.

Sarà pubblicato tra qualche giorno il bando per l'individuazione di Società produttrici di energia (E.S.Co) disponibili  a partecipare ad iniziative per sostenere ed incrementare la produzione di energia da fonti rinnovabili in Provincia di Nuoro.

La giunta provinciale, presieduta da Roberto Deriu ha, infatti, approvata la delibera proposta dall'assessore all'energia Costantino Tidu.  Il bando consentirà di attivare collaborazioni con le cosiddette ESCo (Energy Service Company) ed arrivare alla realizzazione presso utenti pubblici o privati di impianti di produzione da fonti rinnovabili (soprattutto fotovoltaico) con condizioni di vantaggio rispetto alle condizioni medie di mercato. Tale collaborazione, inoltre, non avrà come finalità il solo aumento delle quote di energia prodotta da fonti rinnovabili ma aiuterà a diffondere la cultura della sostenibilità e del risparmio energetico sia fra gli  utenti pubblici che fra quelli privati. Il bando proporrà la firma di protocolli di intesa con le ESCo per la progettazione, la fornitura e l'installazione di impianti di piccola,  me dia taglia ( da 1 a 50 kWp), a costo zero sui fabbricati dei singoli richiedenti.

Il proprietario dell'immobile potrà beneficiare per i propri usi per 20 anni dell'energia prodotta dall'impianto mentre chi realizzerà l'impianto otterrà  di incassare la tariffa incentivante che sarà corrisposta per l'energia prodotta. Al termine dei 20 anni l'impianto diventerà di proprietà del proprietario dell'immobile. "E' una decisione di grande importanza – ha dichiarato l'assessore Costantino Tidu – che permetterà di ottenere consistenti risparmi di spesa sulla bolletta e di aumentare la consapevolezza dell'importanza economica ed ambientale di definire un equilibrato bilancio energetico. Chi ospiterà gli impianti – ha spiegato Tidu – potrà decurtare dalla propria bolletta energetica quanto produrrà e cioè che non consumerà verrà rimborsata trimestralmente per circa 30 anni. Chi realizzerà l'impianto invece – ha concluso Tidu – avrà come propria remunerazione la tariffa incentivante  prevista dal Conto Energia". Red-com

 

 

More from ARCHIVIOMore posts in ARCHIVIO »