Press "Enter" to skip to content

Calcio – Serie A, 31ma giornata

Napoli (62) – Lazio (54) 4 – 3 - In un San Paolo gremito in ogni ordine di posto ed una splendida giornata primaverile a far da cornice a questa gara che vale tanto per entrambe le formazioni,  va in scena una delle partite più rocambolesche del campionato. Il Napoli va addirittura sotto di due gol per le marcature di Mauri al 29’  e Dias al 54’ con Dossena  accorcia le distanze al 60’ e un minuto più tardi pareggia con Cavani.

La Lazio a questo punto si ributta in avanti segna con Brocchi con un bel destro dalla distanza, la palla sbatte sulla traversa e rimbalza dentro la linea di porta, ma ne il guardalinee tanto meno l’arbitro vedono la rete. Passano due minuti ed Aronica su un traversone di Zarate mette nella sua porta e così al 68’ ospiti nuovamente avanti. Ma il Napoli insiste, trovando prima il pari su rigore al 82’, concesso in modo  generoso dall’arbitro. Sul dischetto va Cavani che spiazza Muslera

Sul tre pari le squadre si potrebbero accontentare ma la squadra di Mazzarri spinta dal pubblico cerca ancora il gol che avrebbe del clamoroso. E così a due minuti dal termine ancora l’attaccante uruguaiano segna la sua quarta tripletta della stagione facendo impazzire tutto lo stadio. La lotta per lo scudetto non è ancora chiusa anzi il – 3 mantiene più che mai vive le speranze di Mazzarri e dei suoi ragazzi.