Coronavirus, confermata la tesi che le pandemie non salvano i ricchi ma per loro siamo tutti uguali: nel Regno Unito il principe Carlo risultato positivo al coronavirus. La quasi centenaria regina no. Sembra impermeabile a tutto.

Nella foto i due bellissimi_ Camilla_ moglie e Carlo_ marito_ Per non confondere

Londra, 25 Mar 2020 – Il principe Carlo “ha mostrato sintomi lievi, ma per il resto resta in buona salute e negli ultimi giorni ha lavorato come al solito da casa”. Lo riferisce a Sky News Clarence House dopo aver dato notizia che Carlo, figlio maggiore della regina Elisabetta II ed erede al trono, è risultato positivo al test sul coronavirus.

Carlo, 72 anni a novembre, secondo quanto precisato da una dichiarazione diffusa da un portavoce dalla sua residenza ufficiale londinese di Clarence House, manifesta al momento sintomi lievi e “per il resto è in buona salute”. Le sue condizioni non destano dunque allarme, secondo il portavoce.

La sua (bellissima) consorte Camilla, duchessa di Cornovaglia, è stata pure testata e non risulta aver contratto il virus.

Al momento la coppia resta in auto-isolamento nel castello scozzese di Balmoral e viene esclusa la necessità di un trasferimento in ospedale. “Non è stato ancora possibile – ha riferito il portavoce citando fonti mediche – accertare da chi il principe abbia preso il virus”.

Condividi su...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com