Altro incidente mortale durante una battuta di caccia al cinghiale in Sardegna: morto un giovane di 33 anni di Sant’Andrea Frius.

Caserma carabinieri Dolianova, sede compagnia cc

Dolianova (Ca), 26 Gen 2020 – Un’altra vittima della caccia in Sardegna. Infatti quest’oggi è morto, ucciso da una fucilata durante una battuta di caccia al cinghiale. Il morto si chiamava Giuseppe Santandrea, di 33 anni, di Sant’Andrea Frius, ucciso accidentalmente, nelle campagne del paese proprio l’ultimo giorno di caccia Grossa.

Sul posto sono giunti subito dopo l’allarme i carabinieri della compagnia di Dolianova agli ordini del Cap. Pasquale Pinelli che hanno avviato i primi accertamenti sul luogo del decesso.

Le ipotesi fatte fino a questo momento è che il giovane sia stato mortalmente colpito da una pallottola di rimbalzo, che gli ha reciso l’arteria femorale, provocandogli una copiosa emorragia, risultata poi per l’uomo fatale.

La salma, su disposizione del magistrato di turno presso il Tribunale di Cagliari, sarà trasferita all’Istituto di medicina legale del Policlinico di Monserrato.

Condividi su...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com