Arrestato 39enne di Carbonia in esecuzione di un ordine di custodia cautelare in carcere per i reati di detenzione e traffico di stupefacenti e detenzione illegale di armi.

Marijuana comp carbonia cc

Carbonia, 9 Dic 2019 – Nelle ultime ore, i carabinieri della stazione di Carbonia hanno arrestato M.M., di Carbonia, pregiudicato, nullafacente, in esecuzione di un ordine di carcerazione per reati di detenzione e traffico di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di armi.
Nello specifico, l’attività di indagine che ha portato alla richiesta della misura restrittiva, era stata avviata dai militari di Carbonia, nello scorso mese di novembre, a seguito di una serie di furti messi a segno da sconosciuti, all’interno di un cantiere edilizio vicino al centro cittadino. In più occasioni dal cantiere erano stati rubati materiali e attrezzature edili di svariato valore.

Gli elementi investigativi subito raccolti dagli investigatori dell’Arma, avevano fatto convergere i sospetti sul giovane, gravato da numerosi altri precedenti specifici, surrogati, peraltro, anche dal suo riconoscimento nelle immagini delle telecamere di video sorveglianza che riprendevano il ladro mentre si allontanava con la refurtiva a seguito.

In seguito i carabinieri, recatisi nell’abitazione dell’uomo che vive ancora a casa con i genitori, seppur non erano riusciti a rintracciarlo, sono rimasti sorpresi nel rinvenire nella sua camera da letto, all’interno di un armadio, 1 chilogrammo di marijuana lasciata essiccare dentro un bidone per la raccolta differenziata, nonché un fucile da caccia monocanna, abilmente modificato, con la canna mozzata per essere facilmente occultabile, con relative cartucce a pallettoni.

Quindi vista la gravità dell’esito delle operazioni, che hanno delineato la pericolosità sociale del 39enne, hanno indotto l’A.G. ad emettere immediatamente un ordine di carcerazione. Perciò il giovane è stato dichiarato in arresto e al termine del e formalità di legge in caserma è stato accompagnato e rinchiuso nel carcere di Uta.

Condividi su...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com