Latte ovino, via libera a fondo nazionale. Assessore Murgia: “aiuto concreto per i nostri pastori”

Gabriella Murgia - Ass. Agricoltura

Cagliari, 19 Ott 2019 – “Un provvedimento importante, un aiuto concreto per i nostri pastori e per sostenere l’intera filiera del comparto ovicaprino scommettendo anche su ricerca e nuove tecnologie per rilanciare un settore vitale per l’economia sarda”. Lo afferma l’assessore regionale dell’Agricoltura, Gabriella Murgia, oggi a Mazara del Vallo (Trapani) per partecipare alla riunione della Commissione Politiche agricole della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, commentando il via libera al decreto che definisce criteri e modalità di ripartizione delle risorse del Fondo nazionale latte ovino.

Nel corso della seduta, presieduta dall’assessore della Regione Sicilia, Edy Bandiera, la Commissione ha approvato all’unanimità il decreto dei ministri delle Politiche agricole e dell’Economia attuativo della legge 44 del 2019 (legge ‘emergenze’). “Lo abbiamo sostenuto con forza – sottolinea l’esponente della Giunta Solinas – ottenendo un risultato fondamentale, anche perché inizialmente l’approvazione del provvedimento non era stata inserita tra i punti all’ordine del giorno ed è stata aggiunta successivamente grazie all’appoggio di tutte le Regioni”.

Il Fondo nazionale latte ovino può contare su una dotazione finanziaria di 10 milioni di euro che serviranno a “favorire la qualità e la competitività del latte ovino attraverso il sostegno ai contratti di filiera e di distretto”. Pieno supporto, poi, “alla promozione di interventi di regolazione dell’offerta di formaggi Dop” e a ricerca, trasferimento tecnologico e interventi infrastrutturali nel settore. Per l’erogazione dei contributi verrà data priorità alla consistenza numerica dei capi di bestiame, alle specificità territoriali e all’esigenza di adottare iniziative per favorire l’imprenditorialità giovanile.

Tra gli altri provvedimenti approvati dalla Commissione Politiche agricole, anche lo schema di decreto ministeriale per la concessione degli indennizzi agli agricoltori che hanno subìto danni da animali protetti.

Condividi su...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com