Sport e Benessere – Giant Set – Rubrica settimanale a cura del Dotto Andrea Melis.

Andrea Melis ultima foto

Cagliari, 21 Sett 2019 – Dopo aver parlato della metodica del Super Set la settimana scorsa, questa settimana ci occupiamo del Giant Set.
A differenza del Super Set dove alterniamo due esercizi, qua ne alterniamo cinque senza soluzione di continuità.
Il recupero tra gli esercizi e/o tra le serie è inesistente o ridotto al minimo.
È uno schema che ritengo flessibile, adattabile e in mezzo a due metodologie di largo uso, uno appunto è il sovracitato Super Set e l’altro è il Circuit Training che si articola in un range che va dalle sei alle dodici stazioni.
Quando possiamo usarlo?
Sicuramente anche in questo caso quando vogliamo aumentare la densità di lavoro, incrementare il dispendio calorico, rendere l’allenamento variegato ma allo stesso tempo efficace per i nostri obbiettivi.
Una seduta di allenamento costruita con il Giant Set ci permette di rispondere a molte richieste da parte dei clienti, a mio avviso che vertono spesso anche sui Single Shots ( Seduta di Allenamento Singola ).
La customizzazione gravita molto intorno a chi abbiamo davanti.
Le soluzioni sono molteplici.
Anche qua possiamo allenare muscoli distali, prossimali, antagonisti e medesimi.
La scelta è nostra.
Possiamo lavorare in buffer o ad esaurimento.
Possiamo impostare volume, intensità e densità con assoluto raziocinio e consapevolezza di quello che vogliamo ottenere.
Possiamo sommarlo al P.H.A ( Vedi articolo precedente per maggiori Info ) e a lavori di stretch contrastato.
Quando non usarlo?
Sicuramente non ha senso usarlo con neofiti ( opinione lavorativa personale ) in quanto comunque i parametri devono essere tarati per fornire uno stimolo allenante e congruente con il livello atletico del cliente trattandosi di una tecnica ad alta intensità.
Sicuramente non ha senso neanche usarlo come mini circuito impostato tanto per, in quanto può risultare divertente sul momento per il cliente ma a lungo andare se non è figlio di una programmazione e dati certi ( Relativi al cliente ) diventa semplicemente un’ accozzaglia di cinque esercizi.
Per la cronaca come in cucina cinque ingredienti di lusso non fanno un piatto vincente e accattivante, in allenamento vale lo stesso discorso.
Una metodica può essere intrigante ma se non è pianificata e pensata in funzione di un contesto più ampio lascia a lungo termine il tempo che trova e il cliente al punto di partenza.
O quasi. A.M.

Condividi su...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com