Sold out al forte arena per Eros Ramazzotti- di Monica Sanna

Eros Ramazzatti al Forte Arena di Pula il 10 Agosto 2019

Santa Margherita di Pula (Ca), 11 Ago 2019 – In una Forte Arena gremita nella notte di San Lorenzo, si è esibito nuovamente in Sardegna, a distanza di circa 10 anni, Eros Ramazzotti con il suo “Vita ce n’è world tour”.

Il cantautore romano ha proposto, per la prima volta (almeno sulla nostra isola), un concerto diverso dal solito. Si è trattato, infatti, di un’esibizione non con la classica Fiera di Cagliari piena fino all’inverosimile di suoi fan con fascette con il suo nome legate sulla fronte (c’era qualcuno anche qui ma erano davvero pochissimi) ma bensì con una platea completamente seduta in posti assegnati. Eros è salito puntuale sul palco, alle 21 e 30, con un pubblico inizialmente intimidito, titubante nel cantare i suoi successi insieme a lui. Con una band composta da otto elementi tutti bravissimi e alcuni di fama internazionale come ad esempio il batterista, Ramazzotti ha cercato di scaldare il pubblico tanto che alcuni fan più volte si sono alzati dal loro posto andando sotto il palco per acclamare il loro beniamino. Il cantante non si è risparmiato con loro, scendendo dal palco, sedendosi in mezzo al pubblico e cantando con loro.

Durante le due ore di concerto Eros ha riproposto una ventina di brani celebri dai recenti “Vita ce n’è”, a “Per le strade una canzone” duetto con Louis Fonzi virtuale, ai successi come “Terra promessa”, “Cose della vita”, “Stella gemella”. Ha creato un momento più intimo proponendo in chiave acustica canzoni come: “Adesso tu”, “Una storia importante”, “L’aurora”, “L’uragano Meri”.

Eros Ramazzatti al Forte Arena di Pula il 10 Agosto 2019_2Nel corso dell’esibizione vi è stato un cameo di Fiorello, immancabile quest’anno, durante tutta la stagione estiva nei concerti dei suoi amici. Anche in questo caso è salito sul palco come aveva già fatto con Jovanotti e Laura Pausini- Biagio Antonacci non con uno sketch ma bensì, partecipando con le coriste, a un coro previsto durante “Musica è”.

Ramazzotti ha tributato insieme a Beppe Dettori, un omaggio ad Andrea Parodi eseguendo il brano “Domo mia”, duetto nato anni fa con i Tazenda. Questo è stato un momento particolarmente applaudito dal pubblico presente all’Arena.

Sono stati degni di nota anche i due duetti con le sue bravissime coriste nei brani “I belong to You” e “Più che puoi”.

Il concerto si è concluso con un bis di un quarto d’ora e tutto il pubblico in delirio, ormai in piedi sotto il palco, che cantava a squarciagola con Eros “Più bella cosa”.

Salutando l’artista romano i suoi fan si sono augurati che un suo prossimo ritorno sull’isola non sia nuovamente fra dieci anni ma che si realizzi in tempi decisamente più brevi. M.S.

Condividi su...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com