Al via la IV edizione di “Sentieri di Libertà”: quattro giorni trekking tra i suggestivi Tacchi dell’Ogliastra per curare i disturbi mentali e vivere in comunit

logo ats sardegna2

Cagliari, 25 Giu 2019 – Prende il via il 27 giugno la quarta edizione di “Sentieri di Libertà”, la manifestazione di psicoterapia di comunità organizzata dal Dsmd Zona Sud dell’Ats Sardegna e realizzata in collaborazione con l’Unione dei Comuni della Valle del Pardu. Quattro giorni di trekking (dal 27 al 30 giugno) come terapia psichiatrica e la montagna come strumento di benessere comunitario: percorrere sentieri e scalare delle vette per curare il disagio mentale e ritornare, così, alla vita. I sentieri sono tra i più suggestivi e autentici della Sardegna, i Tacchi d’Ogliastra; la comunità ospitante è quella degli otto paesi che dal 2016 aderiscono all’iniziativa.

Alla manifestazione, presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa dal Direttore del Dipartimento Salute Mentale – Zona Sud di ATS Alessandro Coni e dal Direttore della ASSL di Cagliari Luigi Minerba, prenderanno parte circa 220 pazienti e 80 partecipanti in qualità di operatori della salute mentale, esperti di montagna, volontari provenienti da diverse realtà regionali e della penisola. Il convegno prevede dei trekking che si alterneranno a momenti di incontri, dibattiti, riflessioni su temi preordinati, le cui sintesi verranno condivise a fine serata in riunioni plenarie, con la presenza del mondo del volontariato e la cittadinanza attiva delle comunità della Valle del Pardu. Il convegno nasce nell’ambito della montagna-terapia, una pratica terapeutico-riabilitativa avviata in Sardegna nella ex ASL di Sanluri nel 2006 e che oggi vede coinvolti 10 CSM (sul totale di 12) della regione e Comunità Terapeutiche per persone con disturbi psichiatrici.

Nel febbraio 2019 il progetto è stato presentato nel CSM Cagliari 1, al Ministro della Salute Giulia Grillo, durante una manifestazione riservata a cui hanno preso parte operatori e pazienti provenienti dai Centri di Salute Mentale.

“Sentieri di Libertà rappresenta, in ambito nazionale, l’esperienza di maggior rilevanza per quanto attiene la psicoterapia di comunità – spiega Alessandro Coni – metafora di un modello di psichiatria che vede la comunità come il luogo di cura per affrontare e risolvere la malattia mentale. Per le persone con disturbi mentali rappresenta la speranza di una riappropriazione di sé e dei propri spazi attraverso la partecipazione attiva proprio alla vita comunitaria”.

La manifestazione prevede quattro eventi, per un totale di dieci giornate

L’evento principale di “Sentieri di Libertà” si terrà dal 27 al 30 giugno nei Tacchi d’Ogliastra. La manifestazione prevede l’impegno dei partecipanti in escursioni lungo agevoli sentieri dei Tacchi. Durante i percorsi di trekking si terranno incontri di gruppo, con riflessioni su temi preordinati, mentre la notte ci saranno cene di comunità intervallate da momenti musicali. La terza giornata, come da tradizione, prevede un trekking a Perd’e Liana, mentre la quarta giornata si concluderà con una escursione verso il mare. Per l’edizione 2019 sono previsti circa 300 partecipanti, soprattutto persone con disturbi psichiatrici in cura presso i CSM e le Comunità Terapeutiche regionali.

La manifestazione avrà il supporto della Protezione Civile, del Soccorso Alpino, del C.A.I., dell’A.S.D. “Andalas de “Amistade Trekking”, delle Pro Loco locali, dell’Agenzia regionale Forestas.

Come da tradizione è prevista la distribuzione ad ogni partecipante di tre magliette rosse con la scritta “Sentieri di Libertà”, al fine di abbattere le differenze, rendere i camminatori facilmente visibili durante il cammino e infine per dare un tocco di colore alla fila che si snoderà lungo i sentieri.  La maggior parte dei camminatori soggiornerà presso il camping di Osini ed una piccola parte nei B&B dei comuni.Si prevede, come negli anni precedenti, il pranzo al sacco e la cena sociale organizzata dalle Pro Loco locali. Infine, la redazione online di “La senti questa voce” costituita da utenti del Centro diurno di Selargius e quella di Radio Onde Corte (Ogliastra) seguiranno l’evento con storie racconti, articoli e riprese video.

Il calendario della manifestazione prevede:

27 giugno: arrivo nel pomeriggio al campeggio di Osini, riunione organizzativa cui seguiranno gli incontri in piccoli gruppi, trasferimento a Ulassai per la cena in piazza Barigau, incontro in plenaria per condivisione dell’esperienza della Montagnaterapia con la popolazione;

28 giugno: ore 9.00 partenza escursione nei Tacchi di Jerzu, ore 19.30 cena presso il ristorante Rifugio d’Ogliastra.

29 giugno: escursione a Perd’e Liana, rientro e cena al campeggio Scala di San Giorgio con musica itinerante;

30 giugno: incontro di chiusura e escursione verso il mare.

Il primo dei tre appuntamenti del progetto “Pre-Sentieri di Libertà” si è tenuto dal 24 al 25 maggio 2019 a Perdasdefogu. Durante la manifestazione si è tenuto un incontro tra i “camminatori” e la comunità locale e si è realizzato un trekking nel territorio del comune. Il terzo evento “Post- Sentieri di Libertà”, si terrà il 28 e 29 Settembre ad Ussassai in occasione della festa di San Gerolamo. Il quarto evento “Post- Sentieri di Libertà”, si terrà nel mese di ottobre a Tertenia.

Ruoli dei partners e attori coinvolti nella manifestazione

Comuni della Valle del Pardu: coordinamento delle Pro Loco locali e coinvolgimento della popolazione, finanziamento del progetto.

ATS: progettazione, coordinazione organizzazione, aspetti sanitari, attività di redazione dei pazienti “La senti questa voce” e “Radio Onde Corte”.

Pro Loco: organizzazione delle cene

A.S.D. Andalas de Amistade Trekking: supporto logistico al campo.

CAI e Soccorso Alpino: supporto durante le escursioni.

Protezione Civile: supporto durante i trasferimenti e nel campo, montaggio tensostruttura da utilizzare in caso di pioggia;

Agenzia Regionale Forestas

La redazione online “La senti questa voce” del centro diurno di Selargius e Radio Onde Corte redazione Ogliastra seguiranno l’evento con storie racconti, articoli e riprese video.

Il gruppo musicale ShardAfrica e i musicisti Alberto Lai, Paolo Mallus e Antonello Frau accompagneranno musicalmente la manifestazione. Com

Condividi su...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com