Tre giovani cagliaritani arrestati dagli agenti della Squadra Mobile di Cagliari per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti

falchi della mobile della polizia di stato

Cagliari, 12 Giu 2019 – Il personale della Polizia di Stato ha arrestato Riccardo Serreli, di Cagliari ma domiciliato a Quartu Sant’Elena, di 25 anni, Hermes Paderi, di 30, e Andrea Bertoli, di 35 anni, ritenuti responsabile del reato di detenzione sostanze stupefacenti e arma clandestina.

Nei giorni scorsi personale della Squadra Mobile di Cagliari – Gruppo Falchi – nel corso dei servizi dedicati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, in particolar modo nelle aree cittadine maggiormente afflitte dal fenomeno del piccolo spaccio, dopo un’attività di osservazione e controllo, estesa anche ai comuni dell’area metropolitana, ha proceduto all’arresto di Serreli.

In particolare, personale del gruppo “Falchi” il 27 aprile scorso aveva sottoposto a controllo, nell’abitato di Quartu Sant’Elena, un’autovettura con all’interno il Serreli che, a seguito di perquisizione personale, estesa successivamente all’abitazione, è stato trovato in possesso di circa 100 grammi di hashish, suddiviso in diversi frammenti, di un bilancino, di materiale per il confezionamento delle dosi e di danaro contante suddiviso in banconote di vario taglio.

Nell’ambito dei medesimi servizi di contrasto allo spaccio cittadino degli stupefacenti, gli agenti del gruppo “Falchi”, dopo alcuni giorni di osservazione, hanno poi anche arrestato Paderi.

A seguito di prolungata attività info investigativa i poliziotti hanno fatto irruzione nella casa dell’indagato, di piazza Medaglia Miracolosa, quartiere San Michele, dove sono stati trovate 24 dosi tra eroina e cocaina, nonché numerosi flaconi di metadone e dosi di hashish.

Inoltre, di particolare interesse investigativo è risultata l’operazione eseguita recentemente dai “Falchi” nel corso delle attività di osservazione e controllo che ha consentito di arrestare Bertoli. Infatti, nel corso di un’attività info-investigativa, si è appreso che nel circolo “Rossini” sito nell’omonima via, era presente una fiorente attività di spaccio di droga. Pertanto sono stati fatti dei servizi di osservazione, che alla fine hanno permesso di appurare la veridicità della notizia.

In quel circolo è stato notato il classico via vai di giovani che, dopo essere giunti a bordo di scooter e autovetture, entravano nel locale e dopo alcuni minuti tornavano in strada allontanandosi a bordo dei rispettivi mezzi. Quindi gli investigatori della Mobile sono entrati nel locale dove è stato poi ammanettato il Bertoli e durante il controllo è stato trovato in possesso di circa 36 grammi di cocaina, 50 grammi di hascisc e danaro suddiviso in banconote di piccolo taglio.

Condividi su...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com