Foodora, accolto in appello a Torino ricorso ex rider Giudici: per retribuzione applicare contratto collettivo

lavoratori schiavi Foodora vincono la causa contro la societa'

Torino, 11 Gen 2019 – La corte d’Appello di Torino ha accolto per una parte sostanziale il ricorso di cinque ex rider di Foodora che chiedevano il riconoscimento della subordinazione del rapporto di lavoro.

In primo grado, lo scorso giugno, le istanze erano state integralmente respinte. I giudici hanno sancito il diritto dei ricorrenti ad avere una somma calcolata sulla retribuzione stabilita per dipendenti del contratto collettivo logistica-trasporto merci.

“Non possiamo non dirci soddisfatti, la sentenza dimostra che non eravamo dei pazzi quando affermavamo che queste persone avevano dei diritti”. E’ il primo commento dell’avvocato Silvia Druetta, uno dei legali degli ex fattorini Foodora, alla pronuncia della Corte d’Appello di Torino. “E’ la conferma – aggiunge – che i diritti esistono”.

Condividi su...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com