Usa. Sparatoria in un bar a Los Angeles: 12 vittime. Morto l’assalitore

Nuova strage in usa_12 vittime

Los Angeles, 8 Nov 2018 – Sarebbe stato ucciso – dopo una breve fuga – dalle forze dell’ordine – l’uomo che avrebbe aperto il fuoco all’interno di un bar di Los Angeles, Thousand Oaks, provocando 12 vittime e feriti, tra cui un poliziotto. Lo riferiscono i media, citando il Portavoce dello sceriffo della Contea di Ventura. Sarebbero stati esplosi almeno 30 colpi. La chiamata alla polizia è arrivata alle 23:30 ora locale. Secondo il sito del locale, il Borderline, al momento della sparatoria si stava svolgendo una serata “College Country”. Il posto è frequentato soprattutto da studenti di un vicino college di età tra i 18 e i 21 anni.

Testimoni che sono riusciti a fuggire dal locale raccontano che l’uomo è entrato – senza pronunciare neppure una parola – ed ha iniziato a sparare sulla folla, gettando anche delle granate fumogene. I primi ad essere colpiti un buttafuori e la cassiera. Alcuni ragazzi hanno parlato anche di “gente riversa a terra” e clienti terrorizzati, rifugiati sotto i tavoli, nei bagni e sul tetto dell’edificio. I soccorritori sarebbero riusciti – dopo almeno 1 ora – ad entrare e a portare in salvo alcune persone. Tra di loro anche medici per fornire un primo soccorso.

Condividi su...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com