Con un omaggio a Jaques Arcadelt domenica a Cagliari prende il via la seconda parte del festival Echi lontani. Appuntamento alle 21 con l’ensemble Fantazyas

Ensemble madrigalistico Fantazyas

 

Cagliari, 14 Giu 2018 – Con una serata dedicata al compositore franco- fiammingo Jaques Arcadelt, di cui quest’anno ricadono i 450 anni dalla morte, domenica 17 giugno prende il via la seconda parte del festival Echi lontani.

L’appuntamento è alle 21 nella Chiesa di Santa Maria del Monte (in via Corte d’Appello) dove l’ensemble madrigalistico Fantazyas proporrà un concerto dal titolo “La gloria del Divino Arcadelte. Madrigali a quattro voci & Chansons su testi di poeti latini”.

Nato in territorio franco-fiammingo presumibilmente tra il 1504 e il 1507, Jaques Arcadelt giunse poco più che ventenne in Italia, allora meta prediletta di artisti provenienti da tutta Europa. Qui lavorò dapprima sotto l’ala protettrice dei Medici, in seguito si stabilì a Venezia e, infine, a Roma dove ebbe prima un incarico come cantore nella cappella della Basilica di San Pietro e, nel 1539, divenne membro della prestigiosa Cappella Giulia. Gli ultimi anni della sua vita li trascorse in Francia dove si cimentò con successo anche nella composizione di chansons, un genere non appartenente al repertorio italiano ma molto in voga in Francia.

Di Arcadelt l’ensemble Fantazyas proporrà brani tratti dal Primo libro de’ madrigali a quattro voci, il suo primo lavoro importante, che lo rese celebre in tutta Europa e che, con ben 45 ristampe solo all’epoca, conobbe un’enorme fortuna editoriale. Ai brani vocali se ne aggiungeranno alcuni strumentali per liuto di Francesco da Milano e Francesco Spinacino e alcune composizioni, anch’esse di autori italiani nel genere di danza: Spagna seconda di Vincenzo Capirola, Piva di Joan Ambrosio Dalza e Pavana alla milanesa & saltarello di Pietro Paolo Borrono.

Prezzo dei biglietti: 5 euro (intero) e 3 euro (ridotto). La serata sarà trasmessa sulla pagina

Organizzata dall’associazione Echi lontani, in partenariato con il Conservatorio “G. P. da Palestrina”, la Fondazione di ricerca “Giuseppe Siotto” e l’associazione culturale “Le Officine”, il festival vuole fare riscoprire il prezioso patrimonio della musica antica proponendo concerti in alcuni dei luoghi più suggestivi di Cagliari. La direzione artistica è affidata a Dario Luisi, violinista genovese e grande esperto di musica antica.

Echi lontani è tra i membri del network Rema, l’unico rappresentante per la musica antica in Europa nato con lo scopo di favorire lo scambio di conoscenze, informazioni e collaborazioni nel campo della musica antica.

Echi lontani è realizzato con il contributo di: Regione autonoma della Sardegna- Assessorato Spettacolo, Comune di Cagliari- Assessorato Spettacolo, Fondazione di Sardegna.

Fantazyas è un gruppo vocale e strumentale costituitosi nell’anno 2000 per iniziativa del cantante e direttore Roberto Balconi. L’ensemble si avvale della collaborazione con musicisti e cantanti specialisti del repertorio antico e barocco, del quale intende sia riproporre pagine celebri, sia riscoprire partiture ancora poco note al grande pubblico, accostandosi a tale repertorio con vitalità e misura tipicamente italiani.

Nelle sue diverse formazioni (orchestra barocca, coro, ensemble cameristico, ensemble madrigalistico), il repertorio di Fantazyas spazia dell’opera -Ariodante e Alceste di Händel, Didone ed Enea di Purcell, La serva padrona di Pergolesi- alla musica sacra -i Mottetti di Bach, lo Stabat Mater a dieci voci e altri mottetti polifonici di Domenico Scarlatti, gli Stabat Mater di Pergolesi e Vivaldi, i Chandos Anthems di Händel, Funeral Music for Queen Mary di Purcell, la ricostruzione di un Vespro monteverdiano per voci e basso continuo, un programma dedicato alla cantata luterana, alcune Messe di Mozart-; dal Madrigale -Monteverdi, D’India, Ghizzolo- alla musica da camera -Duetti di Händel, Cantate da camera a due voci di Steffani (registrate per ALM Records, Tokyo).

Tra i numerosi Festival e palcoscenici nazionali ed internazionali che hanno ospitato Fantazyas, si ricordano il Festival finlandese Sastamala Gregoriana, il Musashino Civic Cultural Hall di Tokyo, il Festival Felicia Blumenthal di Tel Aviv, la rassegna Musica e Poesia a San Maurizio di Milano, il Festival Organistico di Aosta.

Fantazyas ha inciso per Brilliant Classics il Secondo libro de Madrigali a cinque e sei voci di Giovanni Ghizzolo.

Roberto Balconi, milanese, Cantante e Direttore d’orchestra, si è affermato come uno dei principali interpreti del repertorio barocco, esibendosi nei maggiori Festival di Musica Antica e in rinomati teatri quali il Festival Oude Muziek in Olanda, il Teatro La Fenice di Venezia, la Queen Elizabeth All di Londra, il Lincoln Center di New York, la Vlaamse Opera, la Wiener Konzerthaus.

Tra il repertorio affrontato come Direttore, in particolare dell’Ensemble Fantazyas, che ha fondato nel 2000, si annoverano le opere Ariodante, Alceste, l’Oratorio La Resurrezione, i Concerti Grossi e i Chandos Anthems di Händel; il Vespro della Beata Vergine e l’Orfeo di Monteverdi; gli Stabat Mater di Scarlatti, Pergolesi e Vivaldi.

 

È docente di Canto Barocco presso il Conservatorio “Guido Cantelli” di Novara e la “Civica Scuola di Musica Claudio Abbado” di Milano. Com

 

Condividi su...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com