Coste, domani in Sardegna l’evento del progetto Maregot e la firma della carta di Bologna

L'assessore della Difesa dell'Ambiente Donatella Spano con il presidente Francesco Pigliaru

Cagliari, 16 Mag 2018 – Dall’erosione costiera alla posidonia, dal moto ondoso alle strutture portuali sino alla tutela degli habitat. Sarà l’assessora Donatella Spano ad aprire i lavori dell’evento regionale ‘Gestione e tutela delle coste’, giornata dedicata ai temi dell’erosione costiera che si terrà domani, giovedì 17 maggio alle 9,30, a Cagliari, all’ex Manifattura Tabacchi (viale Regina Margherita 33).

L’iniziativa è realizzata dall’Assessorato della Difesa dell’ambiente nell’ambito del progetto Maregot “MAnagement dei Rischi derivanti dall’Erosione costiera e azioni di GOvernance Transfrontaliera”, finanziato dal Programma Interreg Italia-Francia Marittimo 2014-2020, il progetto è finalizzato alla prevenzione e gestione congiunta dei rischi derivanti dall’erosione costiera nell’area marittima che interessa Corsica, Liguria, Sardegna, Regione PACA (la regione francese composta da Provenza-Alpi-Costa Azzurra) e Toscana.

Tre le sessioni in programma. La prima, alle 10 dopo l’intervento dell’assessora Spano, sarà coordinata da Maria Ledda direttore del Servizio Tutela della Natura e Politiche Forestali dell’Assessorato, le cui azioni saranno illustrate da Mario Deriu sempre del Servizio Tutela della Natura e Politiche Forestali. Previste le relazioni di Ilaria Fasce della Regione Liguria, di Luigi E. Cipriani della Regione Toscana e di Maria Bonaria Careddu, dell’assessorato regionale all’Ambiente.

Mario Deriu coordinerà anche la seconda e la terza sessione. Alle 11,30 interverranno Carlo Brandini del Consorzio Lamma della Regione Toscana, Riccardo Dessì di Arpa Sardegna, Nicola Corradi dell’Università di Genova, Antonio Funedda dell’Università di Cagliari ed Elodie Doze Conservatoire du littoral Paca (Francia).

In programma alle 14,30 la successiva sessione, che vedrà al tavolo Giovanni Tilocca per l’Ordine dei Geologi della Sardegna, Walter Quarto per l’Ordine degli ingegneri della Provincia di Cagliari, Enzo Pranzini del Gruppo nazionale per la ricerca sull’ambiente costiero, Giovanni De Falco e Simone Simeone per lo Iamc–Cnr di Oristano.

Alle 16,30 sarà presentata e sottoscritta dall’assessora Spano la ‘Carta di Bologna 2012’, documento mirato alla promozione di un quadro comune di azioni strategiche dirette alla protezione e sviluppo sostenibile delle aree costiere del Mediterraneo. L’evento chiuderà con il dibattito finale che seguirà la firma della Carta. Com

Condividi su...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com