Eseguito dagli agenti della Squadra Mobile di Sassari un provvedimento dell’Autorità Giudiziaria per lesioni personali gravi.

volante al corso

Sassari, 7 Dic 2017 – Questa mattina gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Sassari hanno dato esecuzione alla misura della custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Sassari su richiesta avanzata dal P.M. presso la Procura della Repubblica, nei confronti di P.M., 46enne sassarese, responsabile di lesioni aggravate.

I fatti risalgono all’8 novembre scorso, quando nei pressi di via Roma, per futili motivi, l’uomo aveva aggredito un anziano di 77 anni, colpendolo al volto con una serie di pugni e facendolo rovinare al suolo provocandogli un grave trauma cranico.

I poliziotti intervenuti sul posto, dopo aver ascoltato alcuni testimoni, ed aver estrapolato i filmati dai sistemi di videosorveglianza presenti in zona, hanno estratto alcuni fotogrammi relativi ad un soggetto che, dai primi accertamenti, si ipotizzava potesse essere l’aggressore che dopo il fatto si era dato alla fuga verso Piazza d’Italia.

Nei giorni successivi, una Volante, durante un servizio di controllo del territorio, ha notato in Corso G. Pascoli, un uomo che corrispondeva ai fotogrammi estrapolati e, quindi, lo hanno fermato e identificato. Inoltre l’uomo indossava, durante il controllo, un abbigliamento identico a quello dell’aggressore.

Successivamente, gli accertamenti condotti dal personale della Polizia Giudiziaria, hanno trovato precisi riscontri nelle dichiarazioni dei testimoni oculari dell’aggressione.

Il P.M. competente ritenute sussistenti le esigenze cautelari ha richiesto dell’applicazione della misura della custodia cautelare in carcere, per il reato di lesioni personali gravi, ottenendo l’approvazione da parte del giudice.

Condividi su...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com