Macomer, chemioterapia a rischio: interrogazione Usula (Rossomori)

Aula Consiglio Regionale Sardegna

Cagliari 19 Mag 2017 – Pazienti oncologici in allarme, nel Marghine, per la possibile sospensione delle prestazioni chemioterapiche assicurate finora dal Servizio di oncologia del Presidio di Macomer. La Direzione sanitaria di Nuoro avrebbe infatti deciso di sospendere l’erogazione del servizio assicurato finora in day ospital.

Lo sostiene in una interrogazione il consigliere regionale dei Rossomori Emilio Usula che questa mattina ha presentato un’interrogazione con richiesta di risposta scritta al presidente della Regione Francesco Pigliaru e all’assessore della Sanità Luigi Arru. «Se confermata, si tratterebbe dell’ennesima decisione penalizzante per il territorio – scrive Usula – oltre al danno per la cancellazione di un servizio fondamentale per il Marghine, la sospensione delle prestazioni chemioterapiche sarebbe causa di pesanti disagi per i pazienti e le loro famiglie costretti a spostarsi a Nuoro».

L’esponente dei Rossomori invoca un chiarimento da parte del governo della Regione: «Stiamo parlando di un’area di crisi da anni in sofferenza – sottolinea Usula – le rassicurazioni fornite dalla Conferenza socio-sanitaria del Nuorese non trovano riscontri. La Giunta dica, una volta per tutte, quali azioni intende mettere in campo per il potenziamento dei servizi sanitari territoriali». Red

Condividi su...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com