Dopo tre anni Olbia è pronta a riabbracciare “Rally italia sardegna”: l’8 giugno una grande festa per promuovere la città e l’isola nel mondo

rally arzachena Musselli Vincitore

Olbia, 19 Mag 2017 – Olbia riabbraccia il World Rally Championship. Dopo tre anni di assenza, Rally Italia Sardegna torna in città. Grazie all’impegno del sindaco Settimo Nizzi e dell’assessore comunale dello Sport, Silvana Pinducciu, la macchina organizzativa si è messa in moto nei giorni scorsi per accogliere al meglio la carovana di uno degli eventi motoristici internazionali più importanti, che in Italia è preceduto per popolarità e clamore mediatico solo dal Gran Premio di Monza della Formula 1. La Fia ha scelto ancora la Sardegna per un evento che da quattro anni ha come base Alghero, ma l’intesa tra organizzatori, Comune di Alghero e Comune di Olbia ha permesso anche al principale centro del Nord Est Sardegna di recitare un ruolo da protagonista durante la grande kermesse sportiva, che per tutta l’isola rappresenta un’occasione irripetibile di visibilità a livello planetario.

In questi giorni le riunioni si susseguono a gran ritmo. Olbia, che sino a qualche anno fa è stata la sede della direzione di gara e ha manifestato grande feeling con una manifestazione ad altissimo coefficiente di spettacolarità, tanto più per una disciplina che tra gli scenari naturali della Gallura ha da sempre espresso il massimo della sua bellezza, vuole far vedere al mondo tutto quello che sa offrire.  A tirare le fila dell’organizzazione per Aci Sport è ancora una volta Antonio Turitto, affiancato dal presidente di Aci Sassari, Giulio Pes. Nei giorni scorsi i due hanno incontrato rappresentanti di enti e istituzioni, dirigenti pubblici e partner privati, per capire come rendere indimenticabile l’accoglienza da riservare ai campioni del Wrc2017, che la sera di giovedì 8 giugno arriveranno in città direttamente da Ittiri, dove si terra una prova speciale mozzafiato, e ripartiranno venerdì mattina per andare a sfidare il versante gallurese del Monte Acuto, una delle prove più impegnative e suggestive della gara.

Al di là degli aspetti strettamente agonistici, per i quali è ormai tutto pronto, Olbia si prepara soprattutto a sfruttare questa occasione per mettersi in mostra e per valorizzare il meglio della Sardegna. Tra musica, degustazioni, mostre, sfilate di auto d’epoca e altri eventi, tutta l’area compresa tra il centro e il fronte del porto si trasformerà in una sorta di esposizione dell’eccellenza sarda. Maschere tradizionali, costumi tipici, prodotti dell’artigianato locale, cibi e altre specialità della filiera enogastronomica faranno da catalizzatore per migliaia di addetti ai lavori, appassionati, tifosi e visitatori. Ad animare il tutto, musica e altri spettacoli di intrattenimento. Per una festa con cui Olbia, e tutta la Gallura, vogliono accogliere di nuovo Rally Italia Sardegna, che da queste parti è sempre di casa.

 

Condividi su...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com