Roberto Cotti (M5S): Scuole italiane, la Difesa ufficializza da anni, de facto, la figura del militare-formatore, ma Forza Italia non si scandalizza

roberto cotti m5s

Roma, 24 Mar 2017 – Scuole italiane, la Difesa ufficializza da anni, de facto, una nuova figura: quella del militare-formatore, ma Forza Italia non lo sa. E, infatti, coi senatori Alicata, Gasparri e il cagliaritano Floris, si lancia contro gli antimilitaristi, con un’interrogazione sull’evento promosso nel liceo scientifico di Olbia “Lorenzo Mossa”, dal titolo: “Sardegna, terra di bombe e di cannoni”. Una polemica veramente stucchevole. La colpa degli antimilitaristi? Avere intrattenuto nel liceo olbiese un centinaio di ragazzi, a cui è stato spiegato cosa succede nelle esercitazioni in Sardegna. A nulla è valso l’intervento, in replica, del dirigente scolastico (un ex militare) che aveva approvato l’iniziativa, il quale ha detto che i relatori portavano, sì, posizioni radicali, ma “sono stati tutti correttissimi, evitando la tentazione di propagandismo e proselitismo”. La verità? Semplice: c’è da stupirsi degli allarmi su un innocuo incontro scolastico, di natura informativa, mentre da anni, nel nostro Paese, le caserme continuano a invitare e ad accogliere scolaresche (scuole primarie comprese, cioè bambini e bambine di sei-dieci anni), magari per poter far provare ai visitatori pistole e fucili ad aria compressa (ed altro ancora), come di recente ha denunciato lo stesso TG3. (link al video: https://youtu.be/Jg8Wkeu-zGA).

Su queste pratiche si tace. Forza Italia in primis.

Condividi su...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com