Conferenza artigianato: commissioni al lavoro, domani conclusioni

foto_palazzo_regione_sardegna

Olbia, 30 Gen 2016 – Sostegno alle imprese, contributi, finanziamenti, innovazione e opportunità di commercializzazione del prodotto, possibilità dell’apprendistato, politiche del lavoro, defiscalizzazione. Su questi e altri argomenti si confrontano i quattro tavoli tematici insediati stamattina, nel corso della seconda giornata della Conferenza regionale dell’Artigianato. Le commissioni sono costituite da rappresentanti delle associazioni di categoria, singoli artigiani, funzionari e dirigenti dell’assessorato.

“Parliamo di contenuti e proposte per costruire una progettualità da mettere in campo nei prossimi tre anni – dice l’assessore del Turismo, Artigianato e Commercio, Francesco Morandi – la partecipazione ai lavori delle commissioni è fondamentale perché in questa sede si elaboreranno le linee guida che saranno naturalmente condivise anche con chi non ha preso parte alla conferenza. Alla fine di questo processo – continua l’esponente della giunta Pigliaru – arriveremo a definire alcune misure concrete che potranno essere fatte proprie dalla Regione”.

Obiettivi comuni. Le possibili modifiche alla normativa di settore, la revisione dei provvedimenti a sostegno delle aziende, il contributo in conto capitale e in conto interessi, le garanzie sussidiarie e agli investimenti ma anche tecnologia digitale, tradizione e design, sono i settori di intervento su cui si stanno concentrando gli artigiani. “E’ necessario comprendere qual è il polso della situazione, percepire quali sono le difficoltà e dare contezza delle aspettative del comparto, attraverso l’ascolto di chi tutti i giorni si confronta con la produzione, con i consumatori e con i fattori di lavoro”, aggiunge Morandi.

Domani, in occasione della sessione finale dell’appuntamento olbiese, saranno presentati i risultati conclusivi dei tavoli. “Non abbiamo proposte preconfezionate, ma i contenuti si formano nelle commissioni. Siamo certi che la conferenza aiuterà a capire meglio in quale contesto operano gli artigiani e ci dirà che cosa possiamo fare insieme, in un momento economicamente molto difficile: o ci sono degli obiettivi comuni da discutere e da condividere oppure sarà più complicato andare avanti”, conclude l’assessore. Com

 

Condividi su...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com